Valentina Ruggeri Ho cominciato prima a cantare e poi a parlare

Ho respirato teatro e musica fin da piccolissima

Valentina Ruggeri Ho cominciato prima a cantare e poi a parlare –  esclama Valentina Ruggeri 33 anni, bolognese, attrice, cantante, parte fondante del trio comico musicale Ladyvette che con la sua voce cristallina e la verve scoppiettante ha incantato sul set della serie ambientata in Italia durante la II guerra mondiale, Catch 22 ( Sky On demand e in streaming su NowTv) niente di meno che il regista e interprete George Clooney. Presa per interpretare il ruolo di Emma, una della quattro donne diventate prostitute per fame, della casa di tolleranza gestita da un uomo d’affari romano (Giancarlo Giannini) frequentata dai militari americani di stanza a Roma verso la fine della guerra, Valentina Ruggeri ha capito che era il suo momento e si è buttata.

Ci racconta l’attrice bolognese

Valentina Ruggeri «Dovevamo girare una scena di intimità e sesso che era stata lasciata sul copione volutamente molto vaga. Della serie: lui sta con lei, si baciano.. e via così. Ne ho approfittato. Ho chiesto a Clooney e ad Ellen (Kuras, seconda regista della serie):  Posso fare?  Posso andare? Fai! E’ stata la risposta. Ok, mi sono detta. Ho sussurrato all’orecchio dell’attore americano che interpretava il mio partner: Lasciami fare e seguimi! E così abbiamo ballato, giocato, cantato. Una scena che sarà durata 15 minuti senza interruzioni! Clooney è venuto a ringraziarmi per la mia generosità. E’ stato gratificante perché mi ha fatto capire che la direzione presa è quella giusta.»

Stravizzi : George Clooney l’aveva già conquistato con il suo provino.  Com’è andata?

Valentina Ruggeri «Sapevo solo che era un provino di improvvisazione e che dovevo interpretare una prostituta del 43 che seduce un soldato americano. E così ho pensato di cantare, che mi viene più facile. Quando sono arrivata sul set, Clooney mi ha proposto di aggiungere una scena in cui cantavo a cappella e l’ha inserita in un momento, alla fine di una puntata tenendola tutta tra l’altro, in cui diventa veramente un pezzo strappalacrime. Erano tutti emozionati!»

Valentina Ruggeri Stravizzi : Sembra nata sul palcoscenico

Valentina Ruggeri «Ed è vero. Ho respirato teatro e musica fin da piccolissima. Mia madre, insegnante, curava le antologie teatrali e con mio padre che suonava la chitarra, cantavo fin da piccolissima. Ero una bambina senza pudori, mi buttavo dovunque ci fosse un palco, facendo vergognare i miei genitori. Ho cominciato da ragazzina con la commedia dell’arte. Andavo a fare i seminari per attori professionisti e dovevo portare la firma di mio padre perché ero minorenne! E da grande ho frequentato l’Accademia Silvio D’Amico a Roma.»

Stravizzi : Le Ladyvette come sono nate?

Valentina Ruggeri «Qualche anno fa il teatro per cui lavoravo, quello con le grandi compagnie, il capocomico carismatico, le lunghissime tournee, è andato in crisi. Non mi sono abbattuta, ho cercato di reinventarmi. Pensa che buffo cantare come il trio Lescano in versione swing canzoni degli 883,  Ed Sheeran, Jackson, mi sono detta.  Così coinvolgendo due amiche attrici e cantanti (Teresa Federico e Francesca Nerozzi) ho creato le Ladyvette,  con  cui ci divertiamo da 7 anni e anche con successo.»

Valentina Ruggeri Stravizzi : Fate tutto voi?

Valentina Ruggeri «Si. Scriviamo i testi, mettiamo in scena, facciamo i video per Youtube, creiamo i nostri spettacoli. La nostra peculiarità è la comicità, ma non quella che gioca con la goffaggine. Noi facciamo le dive e facciamo ridere con ironia. L’ultimo spettacolo, che si chiama In Tre,  è concentrato sulle nostre fragilità, su come ci descrivono, la competizione fra donne, la debolezza etc etc… insomma si canta, si ride, pensando.»


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .