Formula 1 Gran Premio di Monaco all’insegna di Niki Lauda

L’appuntamento monegasco ha celebrato anche la memoria del pilota recentemente scomparso

Formula 1Renault Formula 1 Team ha concluso con un nono posto e due punti in classifica un Gran Premio di Monaco ad alta tensione. Daniel Ricciardo è partito dalla sesta posizione sulla griglia, ma la strategia di anticipare la sosta ai box non si è rivelata vincente. L’australiano è arrivato decimo, prima di essere promosso di una posizione per le penalità applicate dopo l’arrivo.

Daniel Ricciardo ha effettuato un’ottima partenza portandosi in quinta posizione

Passato nei box durante l’intervento della safety car a inizio gara, è tornato in pista nel traffico prima di perdere tempo prezioso dietro a una McLaren. Quando la pista si è liberata, si è avvicinato al ritmo di un secondo al giro alla Haas che occupava il nono posto, posizione a cui è stato promosso dopo l’arrivo per la penalità di tempo inflitta a Romain Grosjean.

Nico Hülkenberg era quattordicesimo sotto la bandiera a scacchi, dopo l’incidente occorso a Charles Leclerc nei primi giri

Partito dal fondo della griglia, il pilota della Ferrari si è dimostrato troppo ottimista alla Rascasse toccando il posteriore della Renault, che peraltro nella stessa occasione si è ritrovata con una gomma a terra.  Dopo una sosta ai box, Nico è finito nel traffico provocato dal testa-coda di una Williams davanti a un’Alfa Romeo e altre monoposto più lente. A questo punto il tedesco non ha più potuto fare progressi significativi.

  • Partito in sesta posizione con le Pirelli soft (rosse) usate, Daniel Ricciardo si è fermato all’undicesimo giro per passare a gomme medium (gialle) nuove.
  • Nico Hülkenberg è partito con gomme medium nuove prima di passare alle hard nuove (bianche) al nono giro.

Nico Hülkenberg – Partenza: 11° – Arrivo: 14°

 « Niente ha giocato in nostro favore oggi. Abbiamo fatto una bella partenza evitando i problemi, ma abbiamo bucato quando Charles [Leclerc] mi ha tagliato la gomma. Per fortuna, non ho preso il muro, ma la safety car ha permesso a tutti di passarmi davanti. Mi sono ritrovato nelle retrovie ed era difficile ritornare in gara. È dura da mandar giù, perché questo risultato non riflette l’attuale livello di competitività di Renault. Abbiamo dato prova di un ottimo ritmo verso la fine, con la pista libera. L’auto ha più performance e potenziale di quanto non mostrino i risultati, ma il motorsport a volte è così e in Canada dovremo cercare di cogliere ogni opportunità. »

Daniel Ricciardo – Partenza: 6° – Arrivo: 9°

 « A dire il vero è stata una gara molto frustrante. Abbiamo fatto una bellissima partenza superando Kevin [Magnussen] sull’esterno e conquistando la quinta posizione, prima di un’ottima prima curva. Poi ci siamo fermati durante l’intervento della safety car ed è qui che ci siamo persi qualcosa. Avremmo decisamente potuto far meglio e ottenere un ottimo risultato perché avevamo tutte le carte in regola. Anche se abbiamo perso qualche punto, l’auto era performante, per quanto non abbiamo sempre potuto sfruttarne la velocità. Analizzeremo cosa che è successo per porvi rimedio in previsione delle prossime gare. »

Cyril Abiteboul, Direttore Generale  

 « Dopo le buone qualifiche di ieri, pensavano di aver già fatto una buona parte del lavoro. Purtroppo la decisione più importante della giornata è stata quella di far fermare Daniel durante l’intervento della safety car. E non si è rivelata la scelta giusta, perché questo ha dato a McLaren la possibilità di attuare una strategia di squadra intelligente con Norris e Sainz. Il rientro in zona punti è positivo, ma la cosa più importante è che l’auto abbia dimostrato il proprio potenziale, ieri nei percorsi brevi e oggi in quelli lunghi. Abbiamo chiaramente perso un’occasione che non ricompensa tutti gli sforzi compiuti dal team e dai piloti per migliorare la competitività di tutto il complesso. »


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .