Lakescapes La locandiera di Goldoni dell’ Accademia dei Folli in scena a Lesa

Appuntamento sabato 18 maggio presso la Società operaia

Lakescapes Sabato 18 maggio nuovo appuntamento con Lakescapes , rassegna teatro diffuso del Lago. Alle ore 21 alla Società operaia di Lesa, l’Accademia dei Folli mette in scena un grande classico, La locandiera di Carlo Goldoni, uno dei capolavori dell’autore veneziano.

L’Accademia dei Folli

Sul palco 7 attori dell’Accademia dei Folli danno vita a un testo dalla geometria perfetta, dove i personaggi intrecciano i loro rapporti all’interno di un unico spazio, la locanda di Mirandolina, e tutto avviene nell’arco di un tempo molto ristretto.  Un’unità di spazio e di tempo e una modernissima compattezza formale, combinate alla sorprendente e sempre brillante scrittura scenica di Goldoni, rappresentano la tela su cui dipingere un assai poco rassicurante affresco delle miserie umane; i vizi – molti – e le virtù – pochissime – di una società malata e asfittica.

Regia di Carlo Roncaglia

Per il regista Carlo Roncaglia l’opera di Goldoni è perfetta per raccontare tutte le ombre e le aberrazioni dell’uomo, nascoste tra le pieghe di un meccanismo comico straordinario, dove alla situazione si alternano dialoghi brillanti e trovate geniali.

I personaggi della Locandiera non sono mai positivi; rappresentano anzi uno spaccato d’umanità gretto e meschino, la fotografia di una comunità allo sfascio dove ognuno è concentrato unicamente su se stesso e sul proprio tornaconto personale. È una non-comunità che pure, più o meno forzatamente, è costretta a condividere il tempo e lo spazio.

Ingresso Info su www.accademiadeifolli.com

La locandiera

 

Giovanna Rossi Mirandolina

Enrico Dusio Il Marchese

Gianluca Gambino Il Cavaliere

Valter Schiavone Il Conte

Cristina Renda Dejanira

Chiara Bosco Ortensia

Lorenzo Bartoli Fabrizio

scenofonia Paolo Demontis

musiche Carlo Roncaglia

luci Fabio Bonfanti

regia e ideazione scenica Carlo Roncaglia


Società operaia,| piazza IV Novembre 1, Lesa – ore 21


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .