Al 66° Rallye Sanremo svetta Federico Gasperetti

Nel Trofeo Clio R3 Top

Rallye SanremoNella cornice dell’11esimo Sanremo Leggenda Kim Daldini conquista la vittoria nel Trofeo Clio R3 OPEN, mentre Cambiaghi mette tutti dietro nel Corri con Clio N3 OPEN.

Lo scorso weekend i Trofei Renault Rally sono scesi in campo in uno degli appuntamenti più prestigiosi della stagione: il 66° Rallye di Sanremo e l’11° Sanremo Leggenda. Nei due contenitori a combattere contro le lancette del cronometro sono state dieci Clio divise in tre differenti monomarca della Losanga.

Medaglia d’oro

Il Trofeo Clio R3 TOP, immerso come tradizione nel CIR, ha visto salire in cattedra uno dei piloti di riferimento della serie, Federico Gasperetti, che al volante di una R3C della Pistoia Corse ha conquistato la medaglia d’oro con il suo storico navigatore Federico Ferrari, oltre a far segnare un ottimo dodicesimo posto assoluto nel rally. Alle spalle del duo toscano, si sono classificati i portacolori della Publisport, Federico Rossi e Giuseppe Bernardi, secondi al termine delle ostilità.

Gli altri equipaggi

Altrettanto entusiasmo è arrivato dagli equipaggi che hanno orbitato nell’11esimo Sanremo Leggenda, in cui hanno gareggiato i partecipanti dei trofei Clio R3 OPEN e Corri con Clio N3 OPEN. Nel primo ad avere la meglio è stato il “driver” elvetico Kim Daldini, navigato da Daniele Rocca, entrambi a bordo di una Clio R3T con cui sono saliti sul gradino più alto del podio. Bene anche Michel Della Maddalena e Massimiliano Milivinti, secondi su una Clio aspirata della    Nico Racing.

Nella Città dei Fiori

Da sottolineare è la fitta partecipazione che da sempre propone il trofeo dedicato alle gloriose N3, che si è presentato nella Città dei Fiori con ben sei vetture, tre delle quali non sono arrivate al completamento delle sei prove speciali previste dalla manifestazione. A stappare la bottiglia di champagne è stato Moreno Cambiaghi (New Turbomark), che nell’ordine ha preceduto Alberto Verardo (Lanterna Corse) e Mattia Secchi (Scuderia Efferre).


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .