Picasso Metamorfosi Ultima settimana per vedere la mostra

Milano Palazzo Reale fino a domenica 17 febbraio

Picasso Domenica 17 febbraio sarà infatti l’ultimo giorno di apertura della mostra Picasso Metamorfosi (aperta dal 18 ottobre scorso), che in 116 giorni ha abbondantemente superato i 200.000 visitatori.

Dedicata al rapporto multiforme e fecondo che il genio spagnolo ha sviluppato, per tutta la sua straordinaria carriera, con il mito e l’antichità, si propone di esplorare per la prima volta da questa particolare prospettiva il suo intenso e complesso processo creativo.

Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira

Promossa e prodotta da Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira, la mostra è curata da Pascale Picard, direttrice dei Musei civici di Avignone. Il progetto, tappa milanese della grande rassegna europea triennale Picasso-Méditerranée, promossa dal Musée Picasso di Parigi con altre istituzioni internazionali, presenta circa 200 opere tra lavori di Picasso e opere d’arte antica cui il grande maestro si è ispirato, provenienti dal Musée National Picasso di Parigi e da altri importanti musei europei come, tra gli altri, il Musée du Louvre di Parigi,  i Musei Vaticani di Roma, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Musée Picasso di Antibes, il Musée des Beaux-Arts di Lione, il Centre Pompidou di Parigi, il Musée de l’Orangerie di Parigi, il Museu Picasso di Barcellona.

Picasso Picasso e l’arte antica

Con Picasso Metamorfosi è l’antichità nelle sue diverse forme a declinarsi nelle mitologie reinventate da Picasso e presentate nelle sei sezioni della mostra con le opere del grande artista accostate a quelle di arte antica – ceramiche, vasi, statue, placche votive, rilievi, idoli, stele – che lo hanno ispirato e profondamente influenzato.

 

 

Orari di visita

Lunedì 14.30 – 19.30 

Martedì, mercoledì venerdì e domenica 9.30 – 19.30

Giovedì e sabato 9.30 – 22.30

Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura

www.mostrapicassomilano.it


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .