Lessico Amoroso di Massimo Recalcati alla sua seconda puntata

Ancora indagini sulla coppia Il desiderio

Lessico Amoroso Nella seconda puntata della nuova serie di Lessico amoroso , in onda questa sera alle 23.15 su Rai3, Massimo Recalcati proseguirà la sua indagine sulla coppia portando l’attenzione del pubblico sul tema del desiderio. Il viaggio inizia con un montaggio di baci cinematografici, tratto da una celebre sequenza del capolavoro di Giuseppe Tornatore, Nuovo cinema paradiso.

Freud

Come insegna Freud, tuttavia, il desiderio per chi si ama si accende, deflagra, arde, così come è vero che ben presto si affievolisce e solo un nuovo corpo, un nuovo oggetto amoroso, è in grado di ravvivare le braci. È qui che si apre l’interrogativo che accompagnerà tutta la serie di Lessico Amoroso : durare o bruciare? Le neuroscienze dicono che è un fatto di dopamina e che la fedeltà ha i giorni contanti: dai 6 ai 18 mesi. Dopodiché il cervello ha bisogno di nuovi stimoli.

Ma davvero gli esseri umani non sono altro che macchine? È così che funzionano?

In realtà il desiderio umano è imprevedibile, simile a quei collage surrealisti dove la realtà è capovolta, se non smontata e rimontata secondo una logica del tutto immaginaria. Che ruolo hanno nel desiderio il feticismo e l’ossessione per il pezzo anatomico? E quali sono le differenze tra il desiderio maschile e quello femminile? Recalcati si arrischia ad affermare che entrambi sono prigionieri di due differenti idiozie. La puntata prevede contributi filmati tra cui la preziosa testimonianza su amore e desidero di  Piera Degli Esposti, una straordinaria intervista al poeta Giuseppe Ungaretti tratta dall’ inchiesta Comizi d’amore di Pier Paolo Pasolini, e la recitazione di un brano tratto da “Il professore di desiderio” di Philip Roth da parte di Alessio Boni.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .