Lakescapes Il Teatro diffuso del Lago 17 appuntamenti in 6 città da febbraio a dicembre

La stagione culturale itinerante nei comuni di Meina, Lesa, Baveno, Stresa, Castelletto Ticino e Dormelletto

Lakescapes I comuni di Meina, Lesa, Castelletto Ticino e Dormelletto e le città di Baveno e Stresa, insieme alla Compagnia di musica-teatro Accademia dei Folli sono orgogliosi di presentare la quarta edizione di Lakescapes – Teatro diffuso del lago, con 17 appuntamenti tra febbraio e dicembre dislocati su tutto il territorio del Lago Maggiore.

Tra musica e teatro

Nel 2019 il Lago e le sue terre tornano a essere il palcoscenico naturale di spettacoli, concerti e meravigliose “follie” itineranti. Il calendario di eventi spazia dalla musica al teatro e ogni appuntamento è stato pensato come un momento che va oltre il solo spettacolo: un progetto costituito da una serie di elementi che convergono – la visita di un angolo della città attraverso una performance teatrale o una passeggiata musicale: in questo modo ogni appuntamento diventa un’esperienza che coinvolge lo spettatore a 360°.

Il titolo stesso della rassegna, Lakescapes , è un gioco di parole tra lake (“lago”) e landscape (“paesaggio”), che ribadisce la volontà di creare un connubio vincente tra cultura e territorio, facendo ritorno al teatro popolare nella sua nobile accezione, ossia al teatro come luogo di dialogo, di scambio, di riflessione collettiva e di divertimento condiviso.

 Il cartellone

La prima data da segnare in calendario è sabato 23 febbraio a Lesa con I Promessi Sposi on air, un classico della letteratura italiana rivisitato in chiave pop, scritto da Emiliano Poddi e diretto da Carlo Roncaglia. Appuntamento imperdibile ad agosto con uno spettacolo in navigazione dedicato a Moby Dick: qui il Lago Maggiore sarà il protagonista assoluto di una riscrittura scenica del capolavoro di Melville, dove il pubblico stesso sarà l’equipaggio della celebre baleniera; il 2 agosto tornano le celebri notti bianche di Lakescapes: a Castelletto Ticino è di scena Viaggi e Miraggi, l’amato spettacolo itinerante che quest’anno avrà come cornice il meraviglioso Parco Sibilla; in programma anche un evento a ingresso gratuito, Le Voci dell’Europa, il 29 giugno a Baveno.

Frida Kahlo

Come di consueto anche questa edizione vede coinvolte, oltre all’Accademia dei Folli, altre importanti realtà culturali. In particolare il 16 marzo, a Castelletto Ticino, Assemblea Teatro propone Viva la vida! spettacolo che racconta la vita della celebre artista messicana Frida Kahlo, scritto da Pino Cacucci, interpretato da Annapaola Bardeloni con la partecipazione straordinaria di Luisella Tamietto e la regia di Giovanni Boni e Renzo Sicco. Altra interessante collaborazione di quest’anno è con il quintetto Architorti, da cui è nato lo spettacolo Stop! Musicheresistenti – in scena a Maina il 27 aprile – che vede insieme l’Accademia dei Folli e il gruppo di archi in un percorso musicale, teatrale ed emotivo attraverso aree geografiche e periodi storici differenti, tutti riconducibili a un’idea universale di Resistenza.

La prevendita

 Altra novità del 2019 è il servizio di prevendita su www.ticket.it. Da quest’anno infatti i biglietti degli spettacoli saranno acquistabili in anticipo online. Il calendario completo di Lakescapes 2019 è disponibile sul sito dell’Accademia dei Folli (www.accademiadeifolli.com).

LAKESCAPES 2019

 

un progetto

ACCADEMIA DEI FOLLI compagnia di musica-teatro

COMUNI DI MEINA, COMUNE DI LESA, CITTÀ DI BAVENO, CITTÀ DI STRESA, COMUNE DI CASTELLETTO TICINO, COMUNE DI DORMELLETTO

 

Con il Patrocinio di

Provincia di Novara, Provincia del Verbano-Cusio-Ossola

 

L’Accademia dei Folli è sostenuta da

Regione Piemonte

 

Direzione artistica

Carlo Roncaglia

 

Organizzazione

Giovanna Rossi, Enrico Dusio, Maria Grazia Graziano, Rossella Cavagliato

 

Responsabili tecnici

Moreno Pittarello, Ivo Ghignoli

 

Grafica

Andrea Pagliardi

 

Ufficio stampa

Thunder Communication

 

Info

ACCADEMIA DEI FOLLI

www.accademiadeifolli.com

prenotazioni@accademiadeifolli.com


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .