Omaggio a Claudio Abbado

Tre appuntamenti a cinque anni dalla scomparsa

Claudio AbbadoA cinque anni dalla scomparsa, avvenuta il 20 gennaio 2014, Rai Cultura ricorda il maestro Claudio Abbado con tre appuntamenti in onda su Rai5. L’omaggio al grande artista milanese, distribuito nel corso della giornata, comprende importanti produzioni operistiche di cui Abbado è stato direttore e un documentario in prima tv sulla sua attività negli anni scaligeri. Si comincia alle 10.05 con lo storico allestimento del “Viaggio a Reims” di Gioachino Rossini, rappresentato in prima mondiale assoluta al Rossini Opera Festival nel 1984 e diretto da Abbado alla testa della Chamber Orchestra of Europe.

Diretto da Luca Ronconi

Pietra miliare nella storia della lirica del Novecento, lo spettacolo diretto da Luca Ronconi, con le scene e i costumi di Gae Aulenti, ha segnato la riscoperta del titolo rossiniano – che si credeva perduto fino ad allora – presentato al Théatre Italien di Parigi nel 1825 per celebrare l’incoronazione di Carlo X di Borbone. A interpretarlo un formidabile cast, forse irripetibile e in grado di reggere il confronto con quello originale di Rossini, composto com’era da star dell’epoca e giovani talenti che avrebbero poi visto ben presto aprirsi davanti a sé una luminosa carriera: Cecilia Gasdia (Corinna), Lucia Valentini Terrani (Marchesa Melibea), Lella Cuberli (Contessa di Folleville), Katia Ricciarelli (Madama Cortese), Edoardo Gimenez (Cavalier Belfiore), Francisco Araiza (Conte di Libenkof), Samuel Ramey (Lord Sidney), Ruggero Raimondi (Don Profondo), Enzo Dara (Barone di Trombonok), Leo Nucci (Don Alvaro), Bernadette Manca di Nissa (Modestina) e William Matteuzzi (Gelsomino), affiancati dal Coro Filarmonico di Praga e dalle marionette di Gianni e Cosetta Colla.

Così fan tutte

Segue alle 18.10 la fortunata edizione del dramma giocoso “Così fan tutte” di Wolfgang Amadeus Mozart, che nel 2000 inaugurò la stagione lirica di Ferrara Musica e del Teatro Comunale di Ferrara con la bacchetta di Claudio Abbado . Terzo e ultimo capolavoro della trilogia Mozart-Da Ponte diretto per la prima volta da Abbado sul podio della Mahler Chamber Orchestra, da lui stesso fondata nel 1997, lo spettacolo fu proposto nell’allestimento firmato dal regista Mario Martone, con scene di Sergio Tramonti, costumi di Vera Marzot e luci di Pasquale Mari. D’alto profilo il cast che vede Melanie Diener (Fiordiligi), Anna Caterina Antonacci (Dorabella), Daniela Mazzuccato (Despina), Charles Workman (Ferrando), Nicola Ulivieri (Guglielmo) e Andrea Concetti (Don Alfonso) affiancati dal Coro Ferrara Musica istruito da Giordano Tunioli. Regia televisiva a cura di Patrizia Carmine.

Claudio Abbado alla Scala

Si chiude alle 21.15 con il documentario in prima tv Abbado alla Scala di Roberto Giannarelli, prodotto da RaiCom, Skira Classica e Teatro alla Scala di Milano, che ripercorre l’attività di Abbado negli anni scaligeri attraverso il contributo di testimonianze, documenti d’epoca e materiali d’archivio. Dalle proposte di musica contemporanea ai concerti nelle fabbriche, fino all’instancabile impegno dentro le mura del più grande dei teatri. 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .