Anna Kendrick

Mi attraggono i personaggi femminili forti

Anna KendrickDopo una nomination all’Oscar (Tra le Nuvole), una ai Tony Award (gli Oscar del teatro) e un’ironica autobiografia diventata bestseller (Scrappy Little Nobody – Una piccola sconnessa nessuno) Anna Kendrick , 33 anni, star di VoicesPitch Perfect aggiunge un thriller bizzarro al suo curriculum di cantante e attrice in continua crescita.

Si tratta di Un semplice favore di Paul Feig un noir suburbano in cui Anna Kendrick, interpreta Stephanie Ward, una mamma-blogger che stringe amicizia con Emily Nelson (Blake Lively) un imprenditrice dalla vita libera e audace, che arriva nel quartiere con il marito (Henry Golding) e il loro giovane figlio (Ian Ho). Quando Emily scompare in circostanze misteriose tocca a Stephanie, custode di alcuni piccoli scheletri nell’armadio, svelare il mistero dietro la sua scomparsa.

Anna Kendrick «Aspettatevi l’inaspettato – annuncia con una risata – anche per me è stata una sorpresa già alla lettura del soggetto. Un ruolo drammatico eppure divertente. Una sfida eccitante, strana, completamente diversa da tutto quello che ho fatto finora. E poi con due donne protagoniste assolute. Quando ho saputo che a dirigere Un semplice favore sarebbe stato Paul Feig, famoso per i suoi ritratti di donne meravigliose, non ho avuto più dubbi nell’accettare

Stravizzi : Stiamo vedendo un cambiamento ad Hollywood con sempre più film in cui i ruoli importanti sono interpretati da donne

Anna Kendrick «Si è vero anche se penso che stiamo assistendo a un cambiamento in tutti i film di Hollywood, che si tratti di storie che raccontano donne o minoranze. Vengono prodotti film con soggetti molto diversi che raccontano realtà poco conosciute. Le cose stanno cambiando in generale ed è un momento davvero emozionante. E in più sta cambiando rapidamente, ma è normale visto che è atteso da tempo

Stravizzi : Quali donne le piace portare sullo schermo?

Anna Kendrick «Mi attraggono i personaggi femminili forti, ma che racchiudono anche una interessante vulnerabilità. Ho sempre sentito una certa connessione con quei personaggi un po’ persi e un po’ fragili, perché il bello del lavoro dell’attore è quello di trovare la forza e il coraggio dentro questa vulnerabilità

Stravizzi : Anche lei racchiude nella sua piccola statura una grande forza

Anna Kendrick «C’è una particolare sensibilità che arriva con sentirsi un outsider. Crescere sapendo di essere sempre la più piccola della classe è stato spiacevole a volte, e anche sul lavoro non è stato semplice, ma ha avuto i suoi vantaggi: ad esempio, quando a casa i miei genitori facevano le pulizie di primavera, avevano bisogno di me per entrare in quei posti dove loro non riuscivano. Ricordo perfettamente quella sensazione. Ero indispensabile. La cosa più bella che potessero dimostrarmi


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .