Europavox 2018 al Teatro Comunale di Bologna

Per promuovere e celebrare la creatività musicale europea Il 7-8 dicembre

Europavox Estragon Club presenta a Bologna in esclusiva per l’Italia e per il terzo anno consecutivo Europavox , il Festival che dal 2006 a Clermont-Ferrand, Francia, promuove e celebra la creatività musicale europea.

 Venerdì 7 e sabato 8 dicembre arriveranno sotto le Due Torri le migliori band selezionate dal circuito Europavox, progetto co-finanziato dal programma “Europa Creativa” dell’Unione Europea, nato per mostrare le diversità musicali in Europa e sostenere i giovani artisti del nostro continente.

Nel cuore di Bologna 

Teatro dell’evento sarà come lo scorso anno il prestigioso Teatro Comunale di Largo Respighi, una location d’eccezione nel cuore di Bologna, che per due giornate sarà letteralmente “invasa” dalla nuova musica internazionale.

Nuovi talenti italiani

 All’ Europavox vedremo all’opera alcuni dei nuovi talenti italiani più brillanti: da Clap! Clap!, aka Cristiano Crisci, produttore e performer che con la sua “dance globale” ha conquistato anche Paul Simon, a Giò Sada, noto al grande pubblico per la vittoria a X Factor 2015 che ci presenterà il suo nuovo progetto in anteprima, dai bolognesi Altre di B, che hanno portato di recente il loro punk nei più importanti festival internazionali, a Zyklus, altro progetto che si muove dalla musica elettronica ad atmosfere ambient e classiche.

Dalla Francia

Dalla Francia arriverà il synth-pop romantico di Malik Djoudi, dall’Islanda Klasmos proporrà un dj set nel segno della musica elettronica minimalista e sperimentale, la Croazia sarà rappresentata dalle Žen, quartetto di Zagabria che ama definirsi una  “band post-rock indie audio-visiva progressiva con un atteggiamento queer e femminista”, mentre dalla Danimarca la cantautrice e produttrice Lydmor porterà il suo elektro pop emozionale.

E dagli altri paesi

Da Est arriveranno poi le atmosfere psichedeliche dei Garbanotas (Lituania) e post-pop dei Shortparis (Russia), Σtella (Grecia) farà conoscere il suo electro-pop, mentre dal Regno Unito sono attesi Douglas Dare, nuovo talento della scena cantautorale londinese, firmato dalla prestigiosa Erased Tapes, e le Indian Queens, band che combina suoni punk post-punk con una visione pop fuori dagli schemi, reduci dal Meltdown Festival di Robert Smith (The Cure).

 Di seguito il programma dettagliato

Venerdì 7 dicembre 2018

Early Bird tickets € 10 +d.p. (disponibilità limitata)

Clap! Clap! | IT

Zyklus | IT

Malik Djoudi | FR

Douglas Dare | UK

 

Sabato 8 dicembre

Early Bird tickets € 10 +d.p. (disponibilità limitata)

Altre di B | IT

ŽEN | CRO

Giò Sada | IT

Indian Queens | UK

Kiasmos [DJ SET] | IS

Garbanotas | LT

Shortparis | RUS

Lydmor | DK

Σtella | GR 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .