Daphne Caruana Galizia I tre figli da Roberto Saviano sul NOVE

Intervista in esclusiva internazionale

Daphne Caruana Galizia Questa sera sul canale NOVE Roberto Saviano parlerà di Daphne Caruana Galizia.

Società offshore intestate a membri del governo, legami strettissimi con un regime autoritario dell’ex Unione Sovietica, vendita di passaporti a magnati stranieri, sospetti di riciclaggio e corruzione politica: sono solo alcuni capitoli della recente storia dell’isola di Malta e sono anche i temi delle inchieste della più importante giornalista maltese, Daphne Caruana Galizia.

Daphne è morta il 16 ottobre 2017, uccisa da una bomba nascosta sulla sua auto. Le inchieste di Daphne Caruana Galizia davano fastidio, facevano paura. La sua è la storia di un’ostinata e coraggiosa ricerca della verità.

I figli

Ora a portare avanti le battaglie di Daphne Caruana Galizia e a chiedere giustizia per il suo assassinio sono i tre figli, Matthew, Andrew e Paul, che Roberto Saviano intervista in esclusiva a livello internazionale per la prima volta tutti e tre insiemequesta sera alle 21:25 sul NOVE, nell’ultima puntata della seconda stagione di “Kings Of Crime”, prodotta da ZeroStories ITV Movie per Discovery Italia.

Daphne Caruana Galizia , 53 anni, si occupava di corruzione da molto tempo

Con il suo blog indipendente “Running Commentary” aveva sollevato casi di possibile corruzione che riguardavano anche i vertici del governo maltese. Nel 2016 fu la prima a rivelare che i nomi dell’allora ministro dell’Energia Konrad Mizzi e del capo di gabinetto del primo ministro Muscat, Keith Schembri, comparivano nello scandalo dei Panama Papers. Dopo aver toccato il racconto dei soldi e del potere, Daphne aveva iniziato ad essere molto isolata ed esposta.

Le minacce

Daphne Caruana Galizia subì minacce, attentati incendiari, le sgozzarono i cani, cercarono di fermare il suo lavoro intentandole 47 cause civili e penali. Il 16 ottobre, poche ore prima di essere dilaniata da una bomba piazzata nella sua auto, aveva scritto un articolo sul suo blog che si chiudeva così: “Ci sono corrotti ovunque si guardi ora. La situazione è disperata”. I suoi tre figli – Matthew, Andrew e Paul – stanno lottando perché un’indagine seria e indipendente conduca alla verità sull’assassinio di Daphne e perché le sue battaglie continuino a vivere e ad avere voce.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .