Silvia Priori in Carmen In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Venerdì 23 novembre alle ore 21:00 presso il Cinema Teatro Nuovo di Abbiate Guazzone

Silvia Priori Dopo un emozionante tour europeo torna in Italia Carmen di e con Silvia Priori che vede la regia di Kuniaki Ida e la partecipazione della ballerina Maria Rosaria Mottola e la mezzosoprano Tania Pacilio.

Una travolgente versione in chiave teatrale dell’ opera lirica di Bizet ispirata a Carmen di Prosper Mérimée in cui il teatro si mischia col canto lirico e il flamenco.

“ Carmen è un amore gitano che nasce, cresce e muore in cuori ardenti ed impetuosi e che tocca i vertici più alti della drammaticità. In un mondo fatto di zingari, di osti e di contrabbandieri. Carmen è un personaggio possibile, non è uno stereotipo di donna, ma una persona conscia della propria sensualità traboccante, della propria personalità, e sarà la prima donna protagonista che dirà al pubblico “Carmen libera è nata, e libera morrà”.

“ Diserta, vieni via con me, la vita errabonda, all’ aria aperta, come tetto l’ universo, come legge la propria volontà ma soprattutto la cosa più inebriante: la Libertà, la Libertà!”

Il racconto

Lo spettacolo racconta la storia di un amore gitano che nasce, cresce e muore in cuori ardenti ed impetuosi e che tocca i vertici più alti della drammaticità. In un mondo fatto di zingari, di osti e di contrabbandieri Carmen è un personaggio rivoluzionario, fuori da ogni schema sociale, un cavallo sciolto, un’ anima inedita, vera e aderente fino alla morte a sé stessa e al suo anelito verso la libertà. Conscia della propria sensualità traboccante, della propria personalità, sarà la prima donna protagonista che dirà al pubblico “Carmen libera è nata, e libera morrà”.

 Rassegna stampa

 Carmen In Italia – Torna a Varese, la bravissima Silvia Priori con la superba interpretazione della “sua” Carmen. Teatro di Varese, esibizione superba di Silvia Priori che ha portato in scena “Carmen”, opera di Georges Bizet, tratta dalla novella omonima di Prosper Mériméé, riadattata dalla Priori per la regia di Kuniaki Ida, produzione Teatro Blu, con la partecipazione della ballerina Maria Rosaria Mottola e la mezzosoprano Caterina Piva.

Silvia Priori ha interpretato i valori della libertà in modo ineccepibile supportata dalla bravissima bailaora di flamenco, Maria Rosaria Mottola e la coinvolgente e strepitosa voce di Caterina Piva. Carmen è un amore gitano che nasce, cresce e muore in cuori ardenti ed impetuosi e che tocca i vertici più alti della drammaticità. In un mondo fatto di zingari, di osti e di contrabbandieri. Carmen è un personaggio possibile, non è uno stereotipo di donna, ma una persona conscia della propria sensualità traboccante, della propria personalità, e sarà la prima donna protagonista che dirà al pubblico “Carmen libera è nata, e libera morrà

Riflessioni

L’attrice Silvia Priori che si è calata perfettamente nell’atmosfera e nel personaggio, annullando ogni giudizio e facendo vivere la sua versione del famoso personaggio femminile di vita propria, regalandole tutte le sfumature di una personalità complessa ed è riuscita, nell’arco di un’ora, a raccontare una vita intera e l’anima ferita di una donna”. “Tutto si è fuso in un solo gesto e in un solo suono, restituendoci l’immagine di una Carmen immensa, alle prese con una storia tragica che aveva diritto ad un finale diverso”.

Appena fuori dal Teatro, il pubblico si è sentito frastornato dalle emozioni, ma con la chiara consapevolezza di aver imparato qualcosa in più sulla libertà e che la vera purezza appartiene a chi è capace di vivere fino in fondo senza vendersi”.

 

SILVIA PRIORI in

CARMEN

TEATRO OPERA

Una narrazione in opera gitana da uno studio di “Carmen” di Prosper Mérimée

TEATRO –  MUSICA – FLAMENCO

Silvia Priori: attrice

Maria Rosaria Mottola: ballerina di flamenco

Tania Pacilio: mezzosoprano

Testo di Silvia Priori

Diretto da Kuniaki Ida

Musica: Georges Bizet

Costumi: Sartoria Bianchi – Milano

Light Designer: Roberto Gerboles


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .