Claire Foy

Ho voglia di fare tante cose finché sono viva

Claire FoyElegante, composta, sorridente, Claire Foy è tutto quello che ci si aspetta dall’interprete della fredda e distaccata Regina Elisabetta II, ruolo che le ha garantito premi e riconoscimenti importanti, nella serie Netflix The Crown. Ma smessi i panni regali, la deliziosa interprete inglese è sugli schermi italiani con due film e due donne che più diverse non possono essere: Janet Armstrong, moglie del primo uomo a mettere piede sulla luna, al fianco di Ryan Gosling nel Primo uomo di Damien Chazelle, che gli ha già fatto vincere un Emmy a Settembre. «Mentre camminavo sugli scalini pensavo di continuo: Darai il peggio di te, Claire. Sarà terribile» ci racconta, con la faccia che arrossisce al pensiero. « Mi sentivo insicura, fuori posto.»

L’hacker di Millennium – Quello che non uccide

E poi si è trasformata in Lisbeth Salander  la ragazza con il dragone di Millennium – Quello che non uccide di Fede Alvarez, ultimo adattamento dopo sette anni, dai libri di Stieg Larsson, incentrato sull’ hacker che vendica le donne che sono state stuprate. E qui la piccola che si crede insicura Claire Foy, dimostra tutto ciò di cui è capace. Non solo un’attrice adatta a ruoli composti, misurati, british, ma un’interprete capace di portare sullo schermo anche l’anima nera dei personaggi.

Stravizzi : Inseguimenti in motocicletta, combattimenti e sparatoria. Un ruolo piuttosto fisico

 Claire Foy «Molto fisico! Dovevo essere nelle mie gambe, piuttosto che nella mia testa. Ma quanto mi è piaciuto! Ho amato molto gli allenamenti e le lotte. Ho preso a ginocchiate un sacco di palle! Mi ha cambiato la vita, adesso so di non essere fisicamente incapace come pensavo». 

Stravizzi : Lisbeth Salander è una donna vendicativa, un personaggio particolare, chiuso, difficile

Claire Foy «Tutto quello che fa, lo fa per le donne, lo fa per punire gli uomini. Ma non appoggia niente, nessun movimento! Fa il contrario di ciò che la società vorrebbe. Guarda nei computer degli altri e vede i loro segreti. Non giudica nessuno, fa sesso con chi vuole, quando vuole. È sicuramente ben lontano dai personaggi di Buckingham Palace, ma stranamente è stato molto più faticoso interpretare la Regina che Lisbeth, alla fine».

Stravizzi : La prossima impresa?

Claire Foy «Voglio sfidare me stessa, mettermi in posizioni rischiose, dove non so cosa potrebbe arrivare. Mi piacerebbe continuare a scioccare le persone. Forse farò ancora parti così complicate. Prima o poi la gente si chiederà̀ che problemi ha?».

Stravizzi : Da dove le viene tutta questa audacia?

Claire Foy «Da piccola ho avuto qualche problema di salute. A 17 anni mi hanno trovato un tumore benigno dietro l’orecchio, poi guarito ma questo mi ha cambiato la vita. Ho capito che il corpo ti può abbandonare. Grande paura ma allo stesso tempo è stata una benedizione, perché ho capito quanto è bello vivere. Ho voglia di fare tante cose finché sono viva. La vita è bella».


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .