Omaggio a Rossini Mosè in Egitto con l’Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

Gioacchino Rossini nel centocinquantesimo anniversario della morte

Rossini Prosegue con Mosè in Egitto – domenica 11 novembre alle 10.15 su Rai5 –  l’omaggio di Rai Cultura a Gioacchino Rossini nel centocinquantesimo anniversario della morte, il 13 novembre 1868. L’opera, azione tragico-sacra su libretto di Andrea Leone Tottola è andata in scena al Rossini Opera Festival nel 2011.

La schiavitù ebraica

L’allestimento del regista inglese Graham Vick – con scene e costumi di Stuart Nunn e luci di Giuseppe Di Iorio – declina la tirannide egizia e la schiavitù ebraica del soggetto biblico in una parabola attualissima contro il fondamentalismo religioso e le guerre combattute nel nome di Dio, dove gli oppressi si trasformano in oppressori.

Roberto Abbado

Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Comunale di Bologna è impegnato Roberto Abbado, direttore musicale del Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia e del Festival Verdi di Parma. Nella compagnia di canto figurano Riccardo Zanellato (Mosè), Alex Esposito (Faraone), Dmitry Korchak (Osiride), Yijie Shi (Aronne), Sonia Ganassi (Elcia), Olga Senderskaya (Amaltea), Enea Scala (Mambre) e Chiara Amarù (Amenofi). Rappresentato al Teatro San Carlo di Napoli per la Quaresima del 1818, Mosè in Egitto fu ripreso l’anno successivo con il terzo atto modificato, dove comparve quello che diventerà l’emblema dell’opera: la preghiera “Dal tuo stellato soglio”.

Regia televisiva a cura di Tiziano Mancini

Composto da un giovane Rossini all’apice della potenza creatrice, si distingue per l’asciuttezza di un discorso in equilibrio fra l’apollinea bellezza di una vocalità astrattamente belcantistica e l’urgenza dionisiaca di tensioni che anticipano le impennate del teatro dell’avvenire.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .