Gente di Lago e di Fiume Marco Sacco e i sapori dell’acqua dolce

Il 7 e l’8 ottobre la prima uscita per l’associazione presieduta dallo chef bi-stellato

Marco Sacco Metti uno chef bi-stellato, un piccolo arcipelago lacustre in predicato per diventare – chissà quando – patrimonio dell’Umanità; aggiungici una tradizione gastronomica a rischio e un lavoro, quello del pescatore d’acqua dolce, che qui, sulla sponda piemontese del Maggiore s’è quasi estinto. Circonda quindi lo chef bi-stellato ( Marco Sacco ) di un bel po’ di altri chef internazionali, e poi prendi gli undici ristoranti dell’Isola dei Pescatori e convincili a perseguire lo stesso scopo.

Organizza allora un weekend di festa, sapori e cultura ittica e magari prendi anche un battello vapore, di quelli a ruota, dalla veneranda età di 114 anni e fagli fare la spola tra la terraferma – Stresa, la nobile che non vuole decadere – e l’Isola dei Pescatori, dove l’evento pubblico avrà luogo il 7 e l’8 ottobre prossimi. Ecco, questa sarà la prima uscita di Gente di lago e di fiume , l’associazione  nata su impulso dello chef due stelle Michelin Marco Saccocon l’obiettivo di difendere e ridare dignità all’habitat complesso e poco conosciuto delle acque interne“.

Una rete di formazione informazione, l’hanno definita nei giorni scorsi alla presentazione a Verbania

Rete che nasce sul lago Maggiore, ma che ha l’ambizione di espandersi ovunque vi sia una tradizione d’acqua dolce da preservare. «Gente di Lago e di Fiume è un pensiero che ho avuto anni fa e che oggi raccontiamo al mondo – ha spiegato Marco Sacco – Ci siamo associati, abbiamo fatto squadra per pensare al futuro del nostro territorio. Il futuro delle imprese, dei pescatori, dei piatti. Il 7 e l’ 8 ottobre sull’Isola Pescatori tutti i ristoranti cucineranno per noi e dalla contaminazione degli chef provenienti da tutta Italia nasceranno dei piatti diversi da quelli visti fino a ora. Sarà anche l’occasione per raccontare quello che eravamo, quello che siamo e quello che vorremo essere».

Marco Sacco Storie

Storie di pesca e di pescatori, lezioni pratiche, approfondimenti, workshop, momenti riservati alle famiglie: l’appuntamento del 7 ottobre (l’8 sarà dedicato agli addetti ai lavori) è variegato, ma il consiglio è soprattutto quello di lasciarsi tentare dai sapori. Dal nobile “persico” all’umile trota, il pesce d’acqua dolce cucinato ad arte può rivelarsi una magnifica sorpresa.

Il ricavato dell’evento servirà a sostenere iniziative di tutela e promozione dei laghi e dei fiumi. Sul sito www.lagentedilago.com è possibile acquistare in prevendita il biglietto, che include il trasporto in battello sull’Isola, le degustazioni enogastronomiche e la possibilità di partecipare a tutte le attività.

Il costo è di 50 euro per gli adulti (60 il giorno dell’evento) e di 15 euro per i bambini dai 7 ai 12 anni (gratis fino a 6 anni). In caso di maltempo l’evento si svolgerà al coperto.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .