Minotauro Una prima tv su Rai5

Dal Festival dei Due Mondi

Minotauro Si è aperta con l’opera lirica in dieci quadri Minotauro , commissionata per l’occasione alla compositrice romana Silvia Colasanti, l’edizione 2018 del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Un’opera che Rai Cultura propone questa sera alle 21.15 su Rai5.

Il dramma

Ricavato da una ballata di Friedrich Dürrenmatt, il dramma rappresenta il personaggio come un essere che ha conservato la propria metà umana e che ha a che fare con sé stesso e con le infinte immagini di sé riflesse negli specchi del labirinto di cui sono fatte le scene ideate da Giorgio Ferrara, questa volta anche scenografo oltre che regista.

Al Minotauro si contrappone l’uomo come reale carnefice, capace d’inganno e falsa amicizia, qui rappresentato da Teseo e Arianna. Sul podio dell’Orchestra Giovanile Italiana, Jonathan Webb con il baritono Gianluca Margheri nel ruolo del titolo. Il soprano Benedetta Torre presta la voce ad Arianna e il tenore Matteo Falcier veste i panni di Teseo. L’International Opera Choir è diretto da  Gea Garatti. Regia televisiva di Barbara Napolitano.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .