Le Fidele

Nei cinema italiani da oggi

Le Fidele Debutta nelle sale oggi Le Fidele di Michal R. Roskam con Adele Exarchopoulos e Matthias Schonaert, l’attore belga che è ormai lanciatissimo, è appena passato alla 75 Mostra d’arte del cinema di Venezia con il film in concorso Fratelli Nemici di David Oelhoffen, per cui potrebbe vincere la Coppa Volpi.

In Le Fidele, presentato anch’esso alla Mostra del Cinema del 2017, Schonaert interpreta Gino, un ragazzo misterioso, dalla vita pericolosa che s’innamora perdutamente di Benedicte, una giovane pilota, campionessa di gare automobilistiche che lavora nella ditta di famiglia. La coppia dovrà combattere contro il destino, la ragione e le loro debolezze, per salvare il loro amore.

Matthias Schonaert « Gigi, non rientra nei tradizionali canoni dei gangster – racconta– E’ un uomo dolce, elegante. Ho lavorato per allontanarmi dagli stereotipi che abbiamo di un gangster, soprattutto vedendo i film. Come attore questo aspetto l’ho trovato molto interessante

Il film è però in parte ispirato a criminali realmente esistiti…

Matthias Schonaert «Il nome Gino è lo stesso di un gangster che è stato attivo in Belgio, ma è più un riferimento che una fonte di ispirazione. Il vero criminale a cui ho guardato è Patrick Haemers, che in azione sembra un ballerino di danza classica. Ha gli occhi blu, i capelli chiari e parla sempre in modo gentile e sommesso. Per me è stato sorprendente, perché quando l’ho visto ho pensato che non fosse un gangster! Non ho voluto copiarlo in nessun modo ma ho cercato di dare spazio a una rappresentazione di quel tipo

In Red Sparrow ha recitato in inglese al fianco di Jennifer Lowrence. Ruoli diversi, lingue diverse, è diventato un attore globale?

Matthias Schonaert «Sono solo una persona affamata a cui piace recitare e sperimentare ruoli diversi. Mi piace la libertà e mi piace mettermi in gioco. Sono stato fortunato, ho viaggiato molto fin da piccolo, e assorbo facilmente le lingue, per questo sono riuscito a lavorare in Francia, in Inghilterra, in America… lo consiglio a tutti i giovani che vogliono intraprendere qualunque mestiere. Sapere le lingue rende liberi, liberi di muoversi, di conoscere, di crescere, di lavorare dove vuoi e si aprono mille prospettive


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .