Stravizzi è ritornato

Rieccoci !

Gentili lettori e gentilissime lettrici.

Innanzitutto colgo l’occasione per ringraziarvi del successo che avete attribuito alla testata Stravizzi. Al mio ringraziamento si aggiunge di prammatica anche quello di tutti i nostri professionisti collaboratori. Ci siamo tutti avvicinati a questa nuova avventura editoriale on line consci di doverci guadagnare oltre che la stima anche una adeguata collocazione nella moltitudine di spazi di informazione che la rete quotidianamente mette a disposizione.

Successo clamoroso

Ma non ci aspettavamo un successo così clamoroso. In un lasso di tempo così breve. La cosa, oltre che farci enormemente piacere, ci ha colti impreparati. Impreparati dal punto di vista tecnico. Stravizzi ha corso il rischio di bloccarsi e molte volte, visto il grande ascolto, lo ha fatto. Ma siamo riusciti a rimediare.

Occorreva uno stop tecnico ed abbiamo dovuto farlo a ragion veduta per potenziare i nostri server e creare nuove autostrade che velocizzassero la ricerca dei lettori sul nostro quotidiano.

Nuovi investitori

Adesso siamo ritornati. Eccoci nuovamente a voi. Insieme ad una nuova società e nuovi investitori che si sono avvicinati con estrema determinatezza sul lavoro che abbiamo compiuto finora.

Tutto grazie a voi che non finiremo mai di servire attraverso un’etica giornalistica che accompagna il sottoscritto ed i miei eccellenti colleghi da qualche decina e decina di anni di lavoro presso le più rinomate testate, televisioni e radio nazionali.

 

Francesco Serviente


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .