Fedez e J-Ax Fuochi d’artificio per dirsi addio

San Siro in festa per l’ultimo concerto dei ragazzi dei tormentoni

Fedez e J-AxE così si è conclusa la loro unione, con una festa da urlo, Fedez e J-Ax hanno salutato il loro pubblico insieme. Numeri da record, cose mai viste, ospiti di fama e molto altro ancora per concludere questo lungo viaggio insieme durato tre anni.

Fedez e J-Ax hanno iniziato la loro grande collaborazione, quasi per gioco, per una canzone o poco più. Invece, il duo si è trovato in un vortice di emozioni infinito che li ha portati ad entrare nel cuore degli italiani in pochissimo tempo. Tutto questo grazie anche ai magici tormentoni estivi, che i due ragazzi ci hanno regalato per vivere la stagione al meglio, con la carica giusta. Si sono fatti ricordare da tutti, si sono fatti amare e noi ce li ricorderemo proprio per questo.

Un concerto con sapore di rivincita

Questo per Fedez e J-Ax è un concerto voluto e desiderato da tantissimo tempo. Ci scherzavano su quando parlavano di San Siro, si immaginavano lì ma non avrebbero mai creduto che il loro sogno da artisti si sarebbe mai avverato. Soprattutto per il più piccolo dei due, Fedez, che è il più giovane degli artisti a salire sul fantastico palco di San Siro. Perché la verità è questa. Qualsiasi artista italiano mira a lui, a San Siro, ad un palco a 360°, dove tutti ti possono sentire e dove solo tu, piccolo, dentro ad un paesaggio così grande, puoi sentirti importante.

E proprio qui dentro, loro possono prendersi la loro rivalsa, da tutte le delusioni avute in passato e da tutte quelle persone che non ci avrebbero mai sperato in un loro successo. Invece loro ce l’hanno fatta, nonostante tutta la gente che li dava per artisti passeggeri. A discapito, l’estate passata con un loro tormentone in testa, da “Senza pagare” a “Italiana” finiva, ma le loro canzoni restavano nelle bocche degli italiani. Era la canzone dell’estate degli italiani, ed un solo ascolto faceva tornare nelle menti delle persone quei momenti estivi passati con amori, amicizie e tanto divertimento.

Il concerto della vita per Fedez e J-Ax

Un concerto pieno di fan emozionati, 79.500 persone esaltati dal vederli l’ultima volta insieme.
Quattro passerelle, pedane girevoli, ascensori che trasformano tutto in un’astronave, effetti pirotecnici, braccialetti per tutto il pubblico a fare luce.
Tutto quello che avrebbe trasformato un concerto in una fantastica festa era presente. Gli effetti, gli amici e alla fine anche degli straordinari fuochi d’artificio a fare luce e a far commuovere tutti gli italiani presenti all’evento.

Tanti gli ospiti presenti alla festa. Da Gue Pequeno, che tra amore e odio è rimasto sempre accanto a loro, a Il Cile , per ricordare “Maria Salvador”. Dalla Dark Polo Gang, che gli hanno addirittura aperto il concerto,  a Stash.  Da Noemi a Levante, Nina Zilli, Malika Ayane. E ancora Grido e Sergio Sylvestre.

Ed è questo il momento delle emozioni. Tante le parole dello zio J-Ax per il compagno d’avventure Fedez. Lo ringrazia per avergli fatto superare i limiti che da tempo non riusciva a superare.

Chissà se questa sarà veramente la fine o un nuovo inizio. Loro sono sicuri che questo sia un addio, pensano che sia durata anche troppo tempo. E per chi gli chiede se torneranno mai insieme rispondono che magari avverrà una reunion quando finiranno i soldi. Non so se sia ironico o questa frase è da prendere sul serio, ma l’unica cosa certa è che tutti i fan che ieri erano presenti alla serata evento dell’anno ci spereranno sempre ad un loro ritorno futuro.
Per ora godiamoci “Italiana” che sicuramente sentiremo da giugno a settembre. 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .