Solitudine

E’ dentro la solitudine disperata, malattia o povertà, divenuta gabbia, che si ritrova la dignità. La maniglia a cui aggrapparsi per procedere senza i gravami di schemi precostituiti ma non scelti, la chiave per aprire le catene più strette delle pressioni alla personale schiavitù del senso del dovere, patito senza l’aiuto del piacere di sé a sé, quando si è contaminati dalla depressione del fallimento personale. In caso contrario, la vita che si desidera ma che non si riesce per ciò, a realizzare, la si ingoia. E inevitabilmente quel bolo di rancore, porta distruzione alla stessa vita che si sta sciupando, vivendola per conto terzi e senza dignità.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .