Scoperta un’opera di Mantegna a Bergamo considerata per anni una copia

La tela era in deposito all’Accademia Carrara di Bergamo

Mantegna È di Andrea Mantegna la tela Resurrezione di Cristo, considerata per circa 200 anni la copia di un dipinto del grande maestro rinascimentale.

Un Mantegna all’Accademia Carrara

Una nuova tela dell’artista Andrea Mantegna è stata scoperta nel deposito dell’ Accademia Carrara a Bergamo, dove è stata conservata a lungo come copia. Il titolo è La Resurrezione di Cristo ed è databile 1492-93 ca. La parte inferiore del quadro in esame descrive l’episodio di Cristo mentre scende al Limbo per liberare le anime dei Giusti; la tela pone in evidenza la maestria prospettica e la tecnica perfetta del Mantegna, nonostante il soggetto rappresentato sia abbastanza raro e considerato un episodio minore.

“Questa di Mantegna è un’attribuzione che è capitata tardi, la valutazione della parte inferiore ha aperto la strada al collegamento, è una cucitura perfetta. L’opera va vista in sviluppo verticale, la parte sopra aveva determinato qualche dubbio, ma lo stile è perfettamente corrispondente a Mantegna” – così ha commentato Sgarbi, presidente del comitato nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte dell’artista.

L’attribuzione all’ artista padovano risultava piuttosto incerta, ma le attente analisi di Giovanni Valagussa, conservatore della Collezione Carrara, hanno confermato tutte le ipotesi avanzate; infatti si è pensato che la piccola croce sul margine inferiore dovesse avere una corrispondenza in una porzione di dipinto mancante. Per questo considerando la continuità tra la croce e l’asta che la sorregge si è capito che la metà inferiore della “Resurrezione di Cristo” è  proprio “La Discesa al limbo”, dello stesso Mantegna, opera conservata a Princeton nella collezione di Barbara Piasecka Johnson.

Per gli esperti si tratta di una attribuzione straordinaria ed inaspettata; anche il massimo esperto Keith Christiansen del Metropolitan Museum of Art di New York ne ha confermato l’appartenenza.

Il Wall Street Journal ha stimato un valore di circa 30 milioni di dollari, oltre 26 milioni italiani.

 

 

 

 

 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .