Jovanotti sbarca nella città dell’amore

A Verona per sognare insieme al ragazzo fortunato

JovanottiJovanotti fa sognare, lo fa ormai da sempre, e continuerà a farlo per molto tempo ancora. Non si stanca mai del suo lavoro.  Anzi,  anno dopo anno replica e triplica le date dei suoi concerti. Tutto sempre con l’obiettivo di far cantare, ballare e far saltare dalle sedie tutte le persone che aspettano il suo giorno da tempo.

In questi giorni, il nostro Jovanotti ha fatto breccia nel cuore dei Veronesi.
I suoi concerti non sono semplici concerti ma sono veri spettacoli da non perdere per nessun motivo al mondo. Jovanotti non è solo un cantante, ma è un vero e proprio show man, capace di rendere una serata piovosa in una serata piena di luci e di divertimento.

Volete sapere cosa è successo e che grande spettacolo ha creato questa volta?
Ecco tutta la serata del 21 maggio a Verona a vostra disposizione.

 

L’inizio del concerto e la grande apparizione di Jovanotti

Tutto è partito come uno spettacolo cinematografico, con una proiezione come se fosse un cortometraggio. Jovanotti viene trasformato in un cartonato come se avessimo di fronte un cartone animato vero e proprio, spostandosi da una parte all’altra dell’Arena.
Ad un certo punto, si ritrova magicamente sopra al palco con un microfono in mano pronto a cantare con la folla tutta lì per lui.
Jovanotti incomincia la serata finalmente con ” Ti porto via con me “, per continuare con “ Le canzoni ” e ” Oh Vita “.

 

Le particolarità del concerto

Per introdurre alcune canzoni, così come in tanti altri concerti, Jovanotti ha deciso proprio di parlare di argomenti a lui molto cari. La gente ha bisogno di sentirsi determinate parole di forza in un mondo in cui, ormai, nessuno ha il coraggio di eliminare discriminazioni e violenze.

Ad esempio, prima della canzone ” Sbagliato “, parla del fatto che noi, in qualsiasi momento, ci possiamo considerare nel posto giusto ma al momento sbagliato, o viceversa. Lui spiega di aver molta paura della parola “sbagliato”. Ha voluto prendere in causa il razzismo, che secondo lui non dovrebbe nemmeno esistere, in quanto si è rilevata essere anche falsa scientificamente. La verità è che noi non abbiamo niente in più della razza nera.

Invece, per introdurre ” Ragazza magica ” ha chiesto se c’era qualcuno che aveva nell’ottica il pensiero di sposarsi da lì a breve, o se c’era qualcuno innamorato in mezzo alla folla. Da lì a poco Jovanotti scopre, che proprio lì,  al suo grande concerto, un ragazzo aveva chiesto alla sua donna di sposarla, e quest’ultima non aveva esitato nemmeno un’attimo da urlare il desiderato “sì”.
Jovanotti, prese così la palla al balzo per invitare tutti a dedicare questa bellissima canzone alla persona amata, perchè le persone a noi vicine hanno sempre bisogno di sentirsi dire quanto noi abbiamo bisogno di loro.

 

Uno straordinario e inaspettato DJ set

Chi si sarebbe aspettato, che oltre allo spettacolo a cui ha dato vita Jovanotti, il cantante si sarebbe messo addirittura a incalzare i panni di un’esilarante DJ? Nessuno penso, e invece così fu.
Il tutto si svolgeva sotto gli occhi del pubblico, in quanto l’artista si spostava da postazione a postazione.
Jovanotti si è sempre divertito molto in ogni situazione, ma  questo penso sia stato il momento migliore del concerto, per lui e per tutti.
Il musicista si è divertito proprio a strimpellare  sulle noti delle sue canzoni, in un modo nettamente magico.

 

Per concludere, come è iniziato, il concerto così doveva finire. Il cartone iniziato come preludio dello spettacolo,purtroppo è giunto ad una fine.
Le luci dell’Arena si sono spente, ma il cuore ha continuato a battere.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .