Playoff NBA le analisi di gara 4

Due testa a testa che tengono alta la suspanse

PlayoffCon la vittoria all’Oracle Arena i Rockets vincono la loro prima partita in casa degli Warriors portando la serie sul 2-2. Sull’altra sponda della costa LeBron invece decide di vincere gara 4 portando anche questa serie di Playoff sul 2-2. Dunque le 4 più forti della lega si trovano in una situazione di stallo, difficile fare pronostici ora. Ognuna delle 4 finaliste ha la possibilità e le potenzialità per raggiungere le Finals. E’ importante dunque analizzare le due gare per cercare di capire come potrebbe svolgersi il proseguo delle due serie.

Boston e Cleveland a confronto

Analizzando il percorso Playoff di entrambe le squadre possiamo notare delle differenze di gioco molto chiare. Cleveland è una squadra ormai formata, con nomi importanti nella rosa, e forse con il più grande talento degli ultimi anni da quando Kobe ha mollato il basket. LeBron ha dimostrato di essere un leader che traina il carro anche da solo, ma la squadra che gli sta attorno deve dare più sicurezza, il gioco dei Cavaliers è spesso altalenante e lo abbiamo visto nel corso dei Playoff. A referto sua maestà esce da gara 4 con 44 punti, 5 rimbalzi e 3 assist. Oltre ad assicurare il successo posiziona il suo nome sopra a quello di Kareem Abdul-Jabbar nella classifica dei top-scorer nella postseason. Dall’altro lato della medaglia c’è una squadra giovane che arriva ad un risultato che non era nemmeno pensabile. Soprattutto dopo gli infortuni dei nomi più grandi: Irving e Hayward. I ragazzi di coach Stevens hanno saputo dimostrare di avere gioco e talento e per due partite anche più degli “anziani” di coach Lue. Del resto l’altro protagonista dei Cavaliers è stato Kyle Korver che ha già spento la trentasettesima candelina.

La partita folle all’Oracle arena

Gara 4 di questi Playoff tra Houston e Golden State è forse la chiave di lettura ideale per definire questa serie. La botta e risposta tra le due migliori della costa ovest dimostra che qualcosa nella lega non funziona troppo bene. Specialmente per gli Warriors, ci sono tanti grandi nomi nelle fila di coah Kerr, a volte sembra quasi che ci sia troppo squilibrio. Ma il barba e i Rockets confermano la loro forza a livello di gioco e organizzazione. Sono due squadre che a livello di creazione di gioco, di realizzazione e spettacolo sono impareggiabili. Questo però non garantisce l’esclusione di errori, anzi gara 4 è stata la gara degli errori per Curry e compagni. Tante giocate sbagliate, palle perse e poca decisione offensiva. Lo stesso tiro allo scadere dall’angolo sbagliato da Curry per portare la partita in overtime dimostra come lo svolgersi della gara abbia condizionato anche il più forte tiratore della lega.

Anche questo ha spianato la strada alla coppia barba-CP3 che combinano per 57 punti e ribaltano il terribile parziale subito a inizio gara di 12-0. Ora Houston si riprende il vantaggio di giocare le ultime gare in casa e chi vincerà gara 5 avrà anche dalla propria il fattore psicologico di poter chiudere la serie.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .