Da Fukushima a Giotto Matteo Gagliardi promuove le bellezze di Padova

Matteo Gagliardi ed il suo video per promuovere le bellezze artistiche di Padova

Matteo GagliardiIl regista anconetano Matteo Gagliardi ha sperimentato un video ad alto contenuto tecnologico per celebrare le bellezze di Padova.

Matteo Gagliardi e Padova verso l’Unesco

Il realizzatore di “Fukushima: a nuclear story” Matteo Gagliardi ha creato un nuovo video ad alto contenuto tecnologico per mostrare le bellezze artistiche delle città di Padova . Lo scopo del docufilm è di far accogliere la città tra i siti Patrimonio mondiale dell’ UNESCO , per il ciclo di valutazione 2019-2020.

Il video percorre un viaggio nella Padova del Trecento tra gli affreschi degli straordinari protagonisti della stagione artistica della città; si tratta di un’esperienza multi-sensoriale in cui le opere dei grandi maestri dell’arte sono accompagnate da un suggestivo contributo sonoro, che fonde parole e musica.

Il video, dal titolo Padova Urbs Picta e prodotto da RC Sistemi Audiovisivi, crea una realtà che avvolge completamente lo spettatore. L’idea nasce dalla storia professionale di Gagliardi: prima del documentario su Fukushima, ha iniziato l’attività creando film per planetari.

“Padova Urbs Picta è un viaggio artistico e spirituale, a metà strada tra documentario d’arte e video installazione. Dirige lo sguardo lasciandolo sempre libero di guardarsi attorno e riproduce la realtà senza sostituirsi ad essa. Ma sono gli affreschi di Giotto e dei suoi “discepoli”, a stupire davvero: così attuali, universali, tanto che la colonna sonora di un film di fantascienza come Interstellar di Hans Zimmer sembra essere stata scritta per queste opere, i lungometraggi dell’epoca”  – così ha commentato il creatore, Gagliardi.

La candidatura di Padova Urbs Picta alla World Heritage List UNESCO riguarda la Cappella degli Scrovegni e i cicli pittorici del Trecento. Non un singolo luogo, dunque, ma un insieme di realtà.

Padova Urbs Picta è l’espressione che individua la peculiarità della città, capitale mondiale della pittura del Trecento e si tratta di  una sfida, poiché non esistono simili candidature e riconoscimenti nella storia dell’UNESCO.

 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .