Eurovision Song Contest E’arrivata l’ora di Meta e Moro

43 canzoni per paesi in gara e almeno 200 milioni di telespettatori

Eurovision Song E’ tempo di Eurovision Song Contest 2018, la più grande competizione pop dell’universo mondo della musica si avvia così verso la serata finale, quella di sabato 12 maggio, quando dopo la scrematura delle semifinali, dei 43 paesi in gara ne saranno restati 20. Tra questi l’Italia, uno dei cosiddetti “big five“, i cinque paesi finalisti di diritto (Italia, Germania, Regno Unito, Francia, Spagna) che supportano economicamente l’Unione europea di radiodiffusione. A questi si aggiunge il Portogallo, che quest’anno organizza l’evento.

A Ermal Meta e Fabrizio Moro il compito di difendere la canzone italiana da palco di Lisbona, con “Non mi avete fatto niente“. Primi a Sanremo i nostri sono destinati a giungere noni, se i bookmaker hanno visto giusto.

Lo spettacolo tutta musica e tecnologia che passerà dall’Altice Arena di Lisbona, segna la 63ma edizione del concorso canoro dell’ Eurovision Song Contest . La prima volta fu in Svizzera nel 1956, e c’erano solo 14 voci: due ciascuna da sette nazioni dell’Europa occidentale. La partecipazione dei paesi oltre la cortina di ferro sarebbe stata impensabile. Ma la Jugoslavia socialista si unì nel 1961 e la competizione da allora è diventata sempre più internazionale e inclusiva.

Israele vi approdò per la prima volta nel 1973; L’Australia, che ha trasmesso la competizione senza avervi partecipato dagli anni ’80, dal 2015 ha cominciato a inviare concorrenti. E infatti, nonostante la vocazione decisamente “europeista“, l’ Eurovision Song Contest è diventato un fenomeno globale con fan in tutto il mondo. Nell’era del video streaming e dei social media, è possibile seguirlo da tutto il mondo.

Eurovision Song E in tv?

Le fasi eliminatorie dell’ Eurovision Song Contest 2018 vanno in onda su Rai4, una già effettuata nella serata di ieri, (ore 20:50), la finale invece sarà trasmessa in prima serata sabato 12 maggio su Rai1 e Rai1HD, con il commento di Federico Russo e Serena Rossi. Su Radio 2 Rai la diretta sarà commentata da Carolina Di Domenico e Ema Stockholma.

A caratterizzare questa edizione la presenza di un buon numero di canzoni legate a temi sociali e dell’attualità. E i nostri Meta e Moro ne sanno qualcosa, tant’è che ricorreranno all’uso della traduzione in 15 lingue in overlay, che consente a tutti (o quasi) di comprendere il senso della canzone.

Come anticipato, a Ermal Meta e Fabrizio Moro, nonostante la pregnanza del tema di “Non mi avete fatto niente” (le stragi terroristiche) i principali siti di scommesse assegnano solo un nono posto. Ma nulla è perso, l’anno scorso era Francesco Gabbani il favorito, e tornò a casa solo con un onorevole “premio della critica“.

L’elettropop dei francesi Madame Monsieur gode invece di maggiori favori nei pronostici. Anche in questo caso la storia è seria. E’ la storia di Mercy, la bimba di una migrante nigeriana, nata il primo giorno di primavera del 2017 su una nave umanitaria al largo del Canale di Sicilia.

Con favori ancora maggiori, si presenterà sul palco l’israeliana Netta Barzilai. Già militare per l’esercito del suo paese, Netta porterà all’ Eurovision Song ContestToy”, una canzone contro le donne trattate come oggetti. Gettonatissimi anche la cantante di Cipro, Eleni Foureira, con “Fuego“, il norvegese Rybak, l’estone Elina Nechayeva che presenta un brano in italiano (La Forza).

Corre l’obbligo di ricordare che negli anni scorsi il voto (un mix di televoto e voto dei giurati nazionali 50% + 50%) ha evidenziato come le preferenze procedano per blocchi e vicinato: l’Est vota per l’est, il Nord Europa per il Nord Europa…e nel Mediterraneo ognuno corre per sé.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .