La classifica settimanale dei libri più venduti 6 maggio

Tra noir e spiritualità, entrano in classifica anche Santoni, Markaris e Manzini

La classifica settimanale10 in classifica – Silena Santoni Una ragazza affidabile (Giunti, 18€, 276 pagine)

Agnese è costretta a tornare a Firenze per una eredità inattesa, l’aspetta la sorella Micaela, le due hanno avuto vite e storie diverse, la prima famiglia con figlie e vita ordinaria mentre la seconda è single e con un lavoro precario. Tra le due riemerge la tipica contraddizione, ma alla fine, in una avvincente serie di colpi di scena, le due ricuciranno i fili di questo romanzo familiare che non ha affatto i contorni dell’ovvio ma anzi sorprende fino alle battute finali.

9 in classifica – Petros Markaris L’università del crimine. La nuova indagine del commissario Kostas Charitos (La nave di Teseo, 18€, 333 pagine)

Va in pensione il direttore Ghikas e il comando passa temporaneamente al commissario Kostas Charitos, ma non c’è tempo per festeggiare la promozione a causa dell’omicidio del ministro delle Riforme, l’aria in città si fa tesa, per il detective inizia un’indagine tra intrighi di politica e università.

8 in classifica — Francesca Cavallo Elena Favilli Storie della buonanotte per bambine ribelli (Mondadori, 19€, 224 pagine)

Dopo l’exploit del nuovo  volume, è ancora tra i libri più venduti il primo volume, il fortunatissimo libro della coppia Cavallo-Favilli, Storie della buonanotte per bambine ribelli, Libro d’Oro del 2017, il più venduto dell’anno, con quasi mezzo milione di copie comprate, pubblicato in 39 Paesi, progetto nato dal crowdfunding nel 2016.

7 in classifica – Jo Nesbø Macbeth (Rizzoli, 20€, 612 pagine)

Un nuovo noir macchiato del  sangue gelido come il clima nordico, ambientato in una città dominata da criminalità, degrado e disoccupazione, la lotta delle forze dell’ordine è contro la droga, in una battaglia che si disputa in un campo dai contorni poco definiti.

6 in classifica – Papa Francesco Gaudete et exsultate (San Paolo Edizioni, 2.50€, 182 pagine)

È best seller – e raddoppia in classifica – questa Esortazione apostolica sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo, così come recita il sottotitolo, che debutta in classifica al quarto posto, «Mi piace vedere la santità nel popolo di Dio paziente: nei genitori che crescono con tanto amore i loro figli, negli uomini e nelle donne che lavorano per portare il pane a casa, nei malati, nelle religiose anziane che continuano a sorridere. Questa è tante volte la santità della porta accanto» (Papa Francesco)

5 in classifica – Francesca Cavallo Elena Favilli Storie della buonanotte per bambine ribelli 2 (Mondadori, 19€, 224 pagine)

È ancora tra i libri più venduti, dopo il clamoroso successo del primo volume, l’opera seconda delle due autrici. Qui ci  sono 100 nuove biografie di donne straordinarie con altrettante illustrazioni di illustratrici di tutto il mondo. «Alle bambine ribelli di tutto il mondo: voi siete la promessa, voi siete la forza, non fate mai un passo indietro, e tutti ne faranno uno avanti!».

4 in classifica – Alicia Giménez-Bartlett Mio caro serial killer (Sellerio, 15€, 471 pagine)

L’autrice spagnola resta in classifica con il suo ultimo romanzo e fa ancora centro con uno dei suoi personaggi femminili più amati, una donna che unisce carattere e dolcezza: siamo a Barcellona, il nuovo caso non lascia indifferente la detective Petra Delicado, sembra un femminicidio e alcuni indizi lasciano filtrare informazioni importanti, ma all’ispettrice servirà la solita dose di empatia e anche di durezza mentale.

3 in classifica – Papa Bergoglio Gaudete et exsultate. Esortazione apostolica sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo (Paoline Editoriale Libri, 2€, 128 pagine)

Una lettera preziosa del Papa dedicata a chi si vuole rimettere in cammino sulla via della santità in un contesto contemporaneo, e lo fa usando il noi, e si pone includendo sé stesso per indicare e perseguire il percorso.

2 in classifica – Antonio Manzini L’anello mancante. Cinque indagini di Rocco Schiavone (Sellerio Editore, 14€, 235 pagine)

A breve tornerà anche in tv l’amatissimo Rocco Schiavone-Marco Giallini e qui è l’umanità dei personaggi e delle storie che conquista fin da subito, a conferma del successo che Manzini ha saputo costruire intorno a questo eroe positivo.

1 in classifica – Maurizio De Giovanni Sara al tramonto (Rizzoli, 19€, 360 pagine)

Scende di un posto in classifica il nuovo noir dello scrittore napoletano che incentra la vita di questa poliziotta, Sara, che è ormai in pensione ma che ha un passato nei servizi segreti e spesso si è trovata alle prese con intercettazioni non autorizzate, ed ora un nuovo caso la proietta in una dimensione interessante e cioè quella dell’invisibilità. Attraverso le storie degli altri e i ricordi lei saprà andare a  scavare in archivi segreti, dolorosi e nascosti.

7 titoli a caccia di classifica: rivelazioni e novità fresche di stampa

 

Mary Barbara Tolusso L’esercizio del distacco (Bollati Boringhieri, 14€, 174 pagine): una storia che aviluppa il lettore dalla prima pagina e lo tiene stretto tra le trame ordite con cura e raffinatezza. A Trieste soffia il vento, in un collegio i primi tre personaggi, lontano dai genitori crescono fino a che le mura protettive della scuola riescono a controllarli, e il distacco sarà come una poesia profonda e dolce.

Chitra Banerjee Divakaruni I dolci profumi del Bengala (Einaudi, 12€, 246 pagine):

dall’autrice indiana della Maga delle spezie, arriva questo nuovo lavoro che esprime il senso e la forza dell’amore sotto forma di romanzo, di storie di vita e di fatica,  che sa far toccare con mano la realtà femminile di donne che lavorano e che hanno figlie, per le quali lottano.

Gabriele Nissim Il bene possibile. Essere giusti nel proprio tempo (Utet, 15€, 178 pagine): schierarsi o seguire la folla che si indigna ma non reagisce nella pratica dei fatti? Come reagire e come potrebbero cambiare le cose , perché sentire e sviluppare pensiero critico si può, e di esempi il libro è ricchissimo, dagli insegnamenti dell’Olocausto fino a Shakespeare e Marco Aurelio.

Blaise Cendrars Moravagine (Adelphi, 15.30€, 250 pagine): il grande avventuriero della letteratura moderna, così come è stato definito lo scrittore scomparso nel 1961, viene ripubblicato con questo testo prodigioso e vibrante.

Giuseppe Cesaro Indifesa (La nave di Teseo, 16€, 298 pagine): è un romanzo sulla crescita e sul bullismo, una narrazione della scoperta del sé e della famiglia. Commovente e feroce a tratti, ci appare un Italia sognante, quella degli anni Sessanta, tra fragilità e forza di vivere.

Camille Aubray La ragazza che amava Picasso (Piemme, 19.50€, 450 pagine):in Costa Azzurra il grande artista si è rifugiato in incognito per qualche tempo dopo una serie altalenante di donne e avventure, e qui la diciassettenne Ondine, che lavora al Cafè Paradis, è scelta per portare il pranzo a domicilio. Quella ragazza bruna apparirà anche nei suoi quadri e il legame anche con sua nipote Céline supererà molti anni fino ai giorni nostri.

Gloria Imbrogno Pietro Strada Maneskin. Vogliamo prenderci tutto (Ultra, 15€, 157 pagine): dal talent al successo, il gruppo romano che ha sbaragliato X Factor 2017 (ma alla fine a sorpresa sono arrivati secondi) ora si racconta, attraverso la loro cifra stilistica e le contaminazioni musicali e culturali. In danese Màneskin vuol dire chiaro di luna, (che scelsero in fretta prima di presentarsi ad un concorso canoro, la bassista è italo danese), un nome che poco ha a che fare col loro genere musicale, un rock nuovo e trasversale, «L’umiltà non esiste – come dice il loro frontman cantante Damiano – se l’è inventata la televisione. Noi vogliamo prenderci tutto».


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .