Igor Novara consegna lo scudetto del volley femminile alla Imoco Conegliano

La piemontese detentrice del titolo cede le armi in gara 4

Igor Novara Il mondo del Volley ha tanti appassionati e tanto business. In Serie A1 maschile la voce grossa la fanno Civitanova, Perugia, Modena, Trentino, Verona mentre in Serie A1 Femminile la finale di quest’anno per lo Scudetto se la sono giocata la Imoco Conegliano e la detentrice del titolo Igor Novara .

Lo scudetto femminile alla fine se lo è aggiudicato in gara 4 il Conegliano, città di 35 mila abitanti in provincia di Treviso, con i vari Fabris, Bricio, Wolosz, Hill in campo e  con in panca coach Santarelli. Niente da fare per la Igor Gorgonzola Novara dove la Egonu, la Chirichella, la Plak e la leggendaria Francesca Piccinini (campione del mondo, 5 scudetti, 6 Coppe dei Campioni) non hanno saputo fare la differenza. Dunque, la Igor Novara vince la regoular season ma poi perde lo scudetto (il primo e storico) che aveva conquistato e festeggiato lo scorso anno e si deve così accontentare della coccarda di chi ha vinto la Coppa Italia. Poi, l’anno prossimo, la Igor Novara sarà  al via della Champions League e dovrà riscattarsi in Campionato.

Novara è una società particolare. Presidente e Vice sono due suore: Suor Giovanna Saporiti e suor LoroCoach Massimo Barbolini ma il grande business è creato dal gorgonzola o meglio dalla Igor della Famiglia Leonardi che da tre generazioni produce e commercia il formaggio gorgonzola in tutto il mondo.

Con i loro soldi e con l’entusiasmo di una città intera come Novara, questa squadra sta facendo grandi cose ma sempre con un mission che ha sempre caratterizzato questo ambiente del Volley Novara chiamata da sempre Agil ora sponsorizzata dalla Igor.

Igor Novara Amicizia Gioia Impegno Lealtà

Queste sono le motivazioni di un gruppo nato in un oratorio ed ora in cima al Volley che conta. Basteranno? Certo occorre anche la classe, la forza e la competenza di chi deve gestire una società di grande livello ma in campo e fuori ciò che ancora fa la differenza sono le persone e le motivazioni insieme a questa identità di valori che sono sicuramente ormai da anni esistenti nel capoluogo novarese e di chi indossa la maglia azzurra e bianca della Igor Novara .

E poi, c’è il pubblico, tantissimo, caldo e capace di sostenere all’ Igor  Palazzetto una squadra che è un po’ un orgoglio per questa meravigliosa cittadina del santo patrono San Gaudenzio.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .