Bertolucci Che voglia di fare un film con Kevin Spacey

Ospite al Bif&st, il regista ha aggiunto che Ridley Scott dovrebbe vergognarsi

BertolucciBernardo Bertolucci non ha mai avuto paura di dire quello che pensa. Ospite al festival cinematografico di Bari, il Bif&st, dove era super ospite alla presentazione della versione restaurata del suo capolavoro Ultimo tango a Parigi, ha colto la palla al balzo per parlare di un tema ancora caldo, anzi, scottante, le accuse di molestie ai grandi nomi di Hollywood. In particolare Bertolucci si è concentrato su Kevin Spacey e la sua estromissione (e sostituzione) dal film di Ridley Scott, Tutti i soldi del mondo.

Bertolucci ha commentato

La mia prima reazione è stata mandare un sms a Pietro Scalia, il suo montatore storico, per fagli dire a Scott che si doveva vergognare. Nonostante il grosso potere contrattuale che ha con Hollywood, Scott ha scelto di sottostare all’imposizione razzista su Spacey.” Non ha scritto l’sms ma gli è venuta una idea. “Poi però mi è venuta voglia di fare un film con Spacey.

Spacey è stato accusato di aver molestato un minorenne e di aver tenuto una condotta molto spesso disdicevole su vari set. E’ stato uno dei primissimi, dopo Harvey Weinstein ad essere sommerso dallo scandalo.

Scandaloso e ai limiti della molestia sessuale (se non oltre) come fu proprio Ultimo Tango a Parigi del regista. Il film negli ultimi tempi è tornato al centro del dibattito, proprio grazie ai nuovi scandali sessuali, per la famigerata scena del burro, girata, pare, senza che la Maria Schneider fosse pienamente consapevole di cosa stesse per accadere.

Ha proseguito poi con un paragone ardito, Spacey come il suo Marlon Brando in Ultimo tango a Parigi.  “Alla Paramount mi dissero che non valeva più nulla, perché era un attore finito. Io li salutai e mi rivolsi alla United Artist che lo accettò come protagonista. Brando era sparito dalle scene, ma aveva girato Il padrino, che però non era ancora uscito.” A parte Bertolucci, chi mai potrà “riesumare” Spacey? Sempre che lui voglia tornare dall’oblio.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .