L’ Ultimo Decamerone in scena al teatro Bellini di Napoli

Massini rilegge il Boccaccio in chiave moderna

Decamerone

Debutta al teatro Bellini di Napoli una nuova collaborazione nata tra la Fondazione Teatro di San Carlo e la Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini. Stiamo parlando de “ L’ultimo Decamerone “, un puro esempio di unione tra danza e teatro. I testi sono di Stefano Massini, il quale ha tratto ispirazione dal celebre Decamerone di Giovanni Boccaccio. Le musiche, di Nello Mallardo, sono coreografate da Edmondo Tucci. La regia è affidata a Gabriele Russo che dirige un grande cast composto da Angela De Matteo, Maria Laila Fernandez, Crescenza Guarnieri, Antonella Romano, Paola Sambo, Camilla Semino Favro, Chiara Stoppa. Gli attori sono affiancati dal Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo diretto da Giuseppe Picone. L’opera rimarrà in scena a Napoli fino al 6 maggio 2018.

Tutte le cento novelle in un racconto unico

Massini è uno degli autori teatrali più eclettici degli ultimi anni. A differenza di tutti gli adattamenti precedenti non affronta solo alcune tra le centro novelle di Boccaccio. Il pubblico si troverà questa volta di fronte a una storia che comprende tutte e dieci le novelle raccontate dai dieci personaggi protagonisti. “ L’ultimo Decamerone “ si traduce quindi in un unico racconto che rimane più che mai fedele al testo originale.
Massini spiega che la sua idea non nasce dalla volontà di affrontare l’opera fornendone una rilettura filosofica. Seppur in chiave nuova, l’idea sarebbe stata già vista e rivista. L’adattamento vuole piuttosto indagare sui motivi che hanno spinto il Boccaccio a scrivere il suo capolavoro. Al tempo i dieci giovani fuggivano dalla peste. Oggi da cosa potrebbero fuggire?

Uno spettacolo ambizioso

Si può dunque affermare che dal punto di vista progettuale è la prima volta in Italia che una Fondazione Lirica e un Teatro di Prosa condividano un impegno produttivo di tale entità, unico nella sua concezione. Lo spettacolo si rivela ambizioso ma anche costruttivo per il pubblico che ha modo di apprezzare l’alto livello del ” L’Ultimo Decamerone “. Un livello impossibile da raggiungere senza il duro lavoro, la fatica ma sopratutto senza la volontà di innovazione e collaborazione tra le diverse realtà artistiche.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .