Cannes La rivoluzione? Divieto di selfie

Basta utoscatti sul red carpet, pena una sospensione di 24 ore

Cannes Evviva, finalmente una posizione decisa e finanche punitiva nei confronti dell’ingordigia da selfie. La critica internazionale è concorde: la vera novità del Festival di Cannes è il divieto assoluto per gli ospiti di autoimmortalarsi sul red carpet, pena il riaccompagnamento in albergo e la sospensione per “24 ore” da ogni proiezione. Lo ha confermato il gran capo del Festival Thierry Frémaux in occasione dell’annuncio ufficiale della selezione dell’evento che si terrà dall’8 all’19 maggio.

Veniamo al festival di Cannes per vedere non essere visti!” ha detto quel “rivoluzionario” di Frémaux spiegando la drastica misura come l’ultimo di una serie di tentativi più soft  per cessare l’uso di dispositivi mobili durante la passerella.

Esatto, non eravamo arrivati ​​fino a questo punto. Siamo anche stati coperti di ridicoloha riconosciuto il delegato generale del Festival di Cannes -. E sono stato accusato di non capire il mio tempo“. Ma davvero si tratta di mettersi al di sopra dei tempi o ci sono altre ragioni?

La prima è tecnica

Abbiamo problemi di processione, di scalate. 2200 persone per entrare nella Sala Grande. Non è ovvio. Inoltre, ci sono cadute. Segnaliamo molti feriti“, ha aggiunto scherzando: “È un gran casino, e non è bello“.

Ma se le scuse di ordine logistico possono soddisfare solo in parte, Thierry Frémaux evoca anche una ragione estetica. “Il Festival di Cannes è basato sul desiderio, il segreto, su una tradizione di eleganza. Il selfie danneggia il red carpet. A Berlino, a Venezia, agli Oscar, il pubblico non passa sul tappeto rosso. A Cannes, sì“.

Fatta la legge…come applicarla?

Ci saranno guardie armate o stewart a impedire quella pratica del selfie che almeno da dieci anni è abituale sulla Croisette? Thierry Frémaux sembra scommettere sulla buona educazione delle persone, per cui il “messaggio” sarà ripetuto ai partecipanti durante le normali fasi di controllo e e qualcuno trasgredisce “Sarà scortato in hotel, in auto o in strada, e il divieto di passare sul red carpet  durerà ventiquattro ore“. Insomma, non sarà proprio piacevole farsi prendere in fallo.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .