Operai Dal ’68 all’autunno caldo

Passato e Presente

Operai All’inizio degli anni ‘60, dopo un decennio di immobilismo, riprendono le lotte operaie. Modifiche dei ritmi produttivi divenuti insostenibili, riduzione dell’orario, miglioramenti delle condizioni di lavoro nelle fabbriche, considerate alla stregua di lager, sono le richieste che avanzano gli operai .

L’autunno caldo

 A Passato e Presente , il programma di Rai Cultura in onda oggi alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e il professor Andrea Sangiovanni rievocano il periodo di lotte operaie sfociato nel cosiddetto “autunno caldo” del 1969.

Le rivendicazioni vengono portate avanti da una nuova generazione di lavoratori: giovani, in gran parte immigrati dal sud, insofferenti delle stesse rappresentanze sindacali, responsabili di non tutelare al meglio gli operai . Rabbia e malcontento dei lavoratori sfociano in proteste sempre più dure che nel biennio 1968-69 trovano un punto cruciale di svolta. Fino ad arrivare al cosiddetto autunno caldo, quando le richieste dei lavoratori, dopo una lunga e tesissima vertenza, verranno soddisfatte.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .