Cioccolato: il cibo degli dei

Tutti i segreti e i consigli

CioccolatoCioccolato… Pasqua è ormai è passata da poco e che Pasqua sarebbe stata senza uovo di cioccolato? Ho pensato di approfittare di questa festività per scoprire insieme qualcosa di più su questo meraviglioso alimento amato da grandi e piccini. Se anche voi come me, siete amanti del cioccolato, proseguite la lettura.

Partiamo dagli ingredienti. Come riconoscere un cioccolato di buona qualità? Gli unici ingredienti che devono essere presenti in etichetta sono: pasta di cacao (maggiore è la percentuale, migliore è la qualità, in quanto inferiore sarà il contenuto in zucchero); burro di cacao; zucchero; latte intero o in polvere (per il cioccolato al latte o quello bianco); lecitina di soia (che può essere presente come emulsionante); bacche oppure estratto di vaniglia. Al cioccolato possono essere aggiunte anche le nocciole, intere nel cioccolato alle nocciole e in pasta nel caso del gianduia.

Occorre prestare attenzione anche all’ordine in cui sono presenti gli ingredienti. Il primo, è infatti quello con una maggiore percentuale, e poi si prosegue in ordine decrescente. Pertanto, al primo posto bisognerebbe trovare il cacao e non lo zucchero.
Da evitare sono invece altre tipologie di grasso, diversi dal burro di cacao, come olio di palma, cocco, colza, burro di karitè, burro anidro, che hanno un costo inferiore rispetto al burro di cacao, tuttavia rendono il cioccolato più untuoso e ne alterano il sapore. Andrebbero evitati anche gli edulcoranti artificiali, come il maltitolo, ciclammato, aspartame, che alterano il sapore del cioccolato, e gli aromi artificiali.
La dicitura “cioccolato finissimo o superiore” fa riferimento alla percentuale di cacao, pari ad almeno il 43% per il cioccolato fondente e il 30% per quello al latte. 

Qual è la differenza tra il cioccolato fondente e il cioccolato al latte?

Entrambi contengono pasta di cacao, burro di cacao, zucchero e vaniglia, ma la composizione del cioccolato al latte prevede anche l’aggiunta di latte, che gli conferisce un sapore più dolce e cremoso rispetto al fondente. La percentuale di zucchero contenuta nel cioccolato è variabile, tuttavia per legge non deve superare il 55%. Anche la percentuale di cacao è variabile, esiste infatti il cioccolato extrafondente, nel quale il cacao presente può superare il 70%. Si tratta della tipologia di cioccolato di qualità superiore e di quella preferita dagli estimatori di cioccolato, in quanto contiene meno zucchero e più cacao. Quello che noi conosciamo invece come cioccolato bianco, è un alimento a base di burro di cacao, zucchero, latte intero e vaniglia; esso viene erroneamente definito “cioccolato”, in quanto non contiene cacao.

Cioccolato e dieta?

Nonostante il cioccolato venga spesso inutilmente e ingiustamente bandito nei regimi alimentari ipocalorici ed evitato da chi vuole perdere peso, questo alimento possiede delle ottime proprietà nutrizionali, tra cui un elevato contenuto di sostanze antiossidanti (che derivano dal cacao) appartenenti alla famiglia dei flavonoidi, come la catechina e l’epicatechina. Maggiore è la percentuale di pasta di cacao, più elevato è anche il contenuto di antiossidanti; infatti, il cioccolato fondente viene anche definito “super food” proprio grazie alla presenza di tali sostanze, il cui assorbimento viene invece notevolmente ridotto dalla presenza delle proteine del latte nella variante di cioccolato al latte.

Per quanto riguarda il cioccolato bianco, esso è privo di polifenoli, in quanto, come abbiamo visto, non contiene pasta di cacao. Il cioccolato fondente è anche una fonte preziosa di sali minerali, come ferro, magnesio, manganese, zinco, selenio, calcio e rame e di vitamine, come la vitamina B1, B3, B5, B12 e K. 

Questo purtroppo non significa che da domani possiamo iniziare a mangiare tavolette intere di cioccolato fondente “perchè fa bene alla salute”, ma è sempre opportuno, come per tutti gli alimenti, non eccedere e rispettare la giusta porzione, che varia in base alle esigenze individuali e che è mediamente pari a 20g (che corrisponde a 4 quadretti).

“All you need is love. But a little chocolate now and then doesn’t hurt” 

Se volete scoprire la relazione tra cioccolato e salute non perdetevi il prossimo articolo.  

 


 
ADIUVAREAssociazione Diabetici Uniti Varese è un’associazione O.N.L.U.S fondata nella primavera del 2011.

Siamo un gruppo di  persone, diabetiche e non, che ha voluto dedicare un po’ di tempo e di energia per prendersi cura delle problematiche legate al “mondo diabete”

Il nostro interesse si rivolge a tutte le persone diabetiche da 0 a 100 anni, con una particolare attenzione ai bambini, ai giovani e alle loro famiglie


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .