Tommaso Landolfi

Per L’altro ‘900

Tommaso LandolfiUn vero classico del Novecento, “stravagante ma al tempo stesso centrale, al pari di altri grandi scrittori del secolo breve”: così Giovanni Maccari, curatore delle opere, presenta lo scrittore Tommaso Landolfi nella nuova puntata del programma di Rai CulturaL’altro ‘900 ”, in onda questa sera alle 21.15 su Rai5. Ad affrontare insieme a lui la figura complessa e affascinante del narratore sono altri due testimoni autorevoli: lo scrittore Michele Mari e il linguista Paolo Zublena.

Di lui Michele Mari

Tommaso Landolfi è uno dei pochi scrittori del ‘900 italiano che sia riuscito nel suo intento sottrattivo, – afferma Mari –  quello di scomparire come persona, come soggetto politico, come cittadino, come padre, come addetto ai lavori per rimanere solo come autore, come firma. E la sua leggenda nasce anche da qui; l’aura di mistero, di aristocraticità, di inafferrabilità, di inattualità, di ambiguità che accompagna Tommaso Landolfi è strettamente legata al suo non esserci, al suo non rilasciare interviste, non frequentare i salotti, non farsi vedere in giro insomma. Penso che sia il sogno più o meno confessato di molti scrittori, quello di scomparire come persona per rinascere solo come personaggio”.

Grande intellettuale, profondo conoscitore della letteratura russa alla quale ha dedicato traduzioni paradigmatiche, impenitente giocatore e narratore dedito alla sperimentazione iperparodistica di generi letterari – in particolare quelli noir e gotici -, Tommaso Landolfi ha scelto spesso anche la forma diaristica per la sua scrittura sempre servita da una ricerca linguistica raffinata e preziosa. Ha ispirato e affascinato molti narratori dell’attuale scena letteraria, come Michele Mari, Tommaso Pincio e Luca Doninelli. La seduttiva preziosità delle sue pagine rivive in questa puntata nelle letture dell’attore Tommaso Ragno, registrate presso le Olearie Papali delle Terme di Diocleziano in Roma.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .