Cannes 2018 Verrà proiettata una versione restaurata in 70 mm di 2001: Odissea nello spazio

Il capolavoro di Stanley Kubrick compie 50 anni quest’anno

Cannes50 anni è un traguardo importante. In 50 anni possono cambiare centinaia di cose. Gli usi, i costumi, il modo di comunicare. Chi, dopo un periodo di tempo così grande, riesce ancora a sembrare futuristico, nuovo e a influenzare l’immaginario presente, vuol dire che ha creato un’opera che trascende il tempo. Questo incredibile risultato è stato decisamente centrato (più di una volta) da Stanley Kubrick con il suo cinema. Forse, in questo senso, il film che ci è riuscito maggiormente è stato 2001: Odissea nello spazio, uscito nei cinema nel 1968, nel pieno di un’epoca ormai sbiadita e di cui possiamo avere una traccia solo nei documentari, nei film d’epoca e nei vestiti sgualciti dei mercatini.

Eppure 2001 non è invecchiato di un singolo giorno

Quanti film ancora oggi sono debitori dell’occhio futuristico e avveniristico di Kubrick? Quanta fantascienza contemporanea pesca ancora a piene mani da quel capolavoro? Ed ancora, quante volte se vediamo un oggetto fluttuare nel cielo con della musica classica in sottofondo pensiamo subito alle dissolvenze incrociate di inizio film?

Cannes 2018Cannes rende omaggio a uno dei più grandi capolavori del cinema con una nuova proiezione speciale, restaurata in 70mm in maniera completamente analogica, il 12 maggio prossimo, all’interno della 10 giorni di cinema che si terrà dall’8 al 19 maggio. La proiezione sarà introdotta da Christopher Nolan al suo primo assaggio della kermesse francese. Il regista inglese, considerato il più kubrickiano tr i contemporanei ha dichiarato “Uno dei miei primi ricordi cinematografici è l’aver visto 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, in 70mm, al Leicester Square Theatre di Londra con mio padre. L’oppurtunità di essere coinvolto nella ricreazione di questa esperienza per una nuova generazione, e di introdurre il nostro nuovo restauro in 70mm del capolavoro di Stanley in tutta la sua gloria analogica al Festival di Cannes, è un onore e un privilegio“.

Il direttore artistico del festival Thierry Frémaux non nasconde l’entusiasmo “Stanley Kubrick è nella Selezione Ufficiale! È un grande onore per il Festival di Cannes ospitare i festeggiamenti per il 50° anniversario di uno dei film più straordinari della storia del cinema. E di accogliere per la prima volta al Festival Christopher Nolan, la sua presenza crea un legame prezioso tra il passato e il presente, senza il quale il cinema non avrebbe una storia“.

Christiane Kubrick, ultima moglie del regista, è onorata della scelta di Cannes e di Nolan “Sono felicissima che Cannes abbia deciso di onorare 2001: Odissea nello spazio. Se Stanley fosse vivo oggi, sarebbe di certo un grande ammiratore dei film di Christopher Nolan. E quindi, a nome della famiglia di Stanley, vorrei ringraziare personalmente Christopher per aver accettato d’introdurre questa specialissima proiezione“.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .