David di Donatello 2018 Tutti i vincitori

Trionfa Ammore e malavita dei Manetti Bros., regia e montaggio per A Ciambra, in una serata speciale dedicata alle donne

David di Donatello I David di Donatello parlando napoletano. La 62esima edizione dei premi cinematografici del cinema italiano è andata in scena ieri sera a Roma, in diretta su Rai 1 e Radio Rai 2 per la conduzione di Carlo Conti. Una serata che ha visto trionfare il cinema made in Sud con 5 premi, tra cui il più importante, Film dell’anno, per il plurinominato Ammore e Malavita dei Manetti Bros. a metà tra il noir, la commedia e il musical. 2 premi a testa anche per Napoli Velata di Ozpetek e per Gatta cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone.

Anche la regia è andata a un film che parla del sud, e più precisamente della Calabria, ovvero A Ciambra dell’italo-statunitense Jonas Carpignano. Secondo per numero maggiore di premi è stato Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, già vincitore a Venezia e qui vincitore di 4 premi.

Molte donne premiate ieri, in una serata fortemente contraddistinta da tematiche come il rispetto per le donne, la denuncia della molestie e la parità di diritti e salario. La cerimonia si è aperta con il bellissimo monologo di Paola Cortellesi e proseguita con vari discorsi e richiami sul tema delle molestie. Peccato un certo provincialismo, tipico di questo evento, anche in un’edizione dove si è voluto puntare in alto con Conti alla conduzione, certi scivoloni evitabili (il continuo parlare di un inizio “particolare”, donne e mamme reiterato…) e un po’ di buonismo generalista sparso a piene mani. L’importante sono i premi e va bene così.

David di Donatello 2018, Tutti i vincitori

Miglior film
A Ciambra
Ammore e Malavita
Gatta Cenerentola
La tenerezza
Nico, 1988

Miglior regista
Jonas Carpignano, A Ciambra
Manetti Bros, Ammore e Malavita
Gianni D’Amelio, La tenerezza
Ferzan Ozpetek, Napoli velata
Paolo Genovese, The Place

Miglior regista esordiente
Cosimo Gomez, Brutti e cattivi
Roberto de Paolis, Cuori puri
Andrea Magnani, Easy
Andrea de Sica, I figli della notte
Donato Carrisi, La ragazza nella nebbia

Miglior attrice protagonista
Paola Cortellesi, Come un gatto in tangenziale
Jasmine Trinca, Fortunata
Valeria Golino, Il colore nascosto delle cose
Giovanna Mezzogiorno, Napoli velata
Isabella Aragonese, Sole cuore amore

Miglior attrice non protagonista
Claudia Gerini, Ammore e Malavita
Sonia Bergamasco, Come un gatto in tangenziale
Micaela Ramazzotti, La tenerezza
Anna Bonaiuto, Napoli velata
Giulia Lazzarini, The Place

Miglior attore protagonista
Antonio Albanese, Come un gatto in tangenziale
Nicola Nocella, Easy
Renato Carpentieri, La tenerezza
Alessandro Borghi, Napoli velata
Valerio Mastrandrea, The Place

Miglior attore non protagonista
Carlo Buccirosso, Ammore e malavita
Alessandro Borghi, Fortunata
Elio Germano, La tenerezza
Peppe Barra, Napoli velata
Giuliano Montaldo, Tutto quello che vuoi

Miglior sceneggiatura originale
A Ciambra
Ammore e Malavita
La ragazza nella nebbia
Nico, 1988
Tutto quello che vuoi

Miglior sceneggiatura non originale
La guerra dei cafoni
La tenerezza
Sicilian Ghost Story
The Place
Una questione privata

David Giovani
Gatta Cenerentola
Gramigna: Volevo una vita normale
Sicilian Ghost Story
The Place
Tutto quello che vuoi

Miglior documentario
’78 – Vai Piano
Evviva Giuseppe
La lucida follia di Marco Ferreri
Saro
The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia

Miglior film europeo
120 Battiti
Borg-McEnroe
Elle
Loving Vincent
The Square

Miglior film straniero
Dunkirk
L’insulto
La la land
Loveless
Manchester by the Sea


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .