Lenin e la disfatta del socialismo in Italia

A Passato e Presente

Lenin Aprile 1917: Lenin parte dalla Svizzera per raggiungere la Russia. Promette la pace e l’instaurazione del socialismo. In Italia come in molti altri paesi d’Europa il suo nome è sconosciuto a molti, ma nel giro di pochi mesi diventa il beniamino di proletari, contadini, e simpatizzanti.

Un personaggio che il professor Emilio Gentile e Paolo Mieli raccontano a Passato e Presente , il programma di Rai Cultura in onda giovedì 22 marzo alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia.

L’Internazionale Comunista

Il mito di Lenin contagia anche il partito socialista italiano, i massimalisti conquistano la maggioranza, Turati e Treves sono messi in minoranza. Dopo la rivoluzione d’ottobre e la presa del potere da parte dei bolscevichi, il partito socialista rafforza questa sua adesione aderendo alla Terza Internazionale, l’Internazionale comunista.

E alla fine di un lungo travaglio, nell’ottobre del ’22, si arriverà all’espulsione dei riformisti. Poche settimane dopo il fascismo andrà al potere


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .