Bob Dylan Don’t Look Back

In visione a Ghiaccio Bollente

Bob Dylan Girato in presa diretta con una cinepresa portatile, è di fatto il primo film interamente dedicato a un artista nella storia della musica rock. Il cult-movieDon’t look back ”, che Rai Cultura propone questa sera alle 23.20 su Rai5, immortala il clima “ on the road ” che accompagnava le fragorose e stralunate tappe della tournée tenuta da un giovanissimo Bob Dylan in Inghilterra nel 1965.            

Il film rappresenta un’occasione unica per vedere in azione diversi personaggi fra artisti e manager dell’entourage di Bob Dylan durante la prima fase della sua carriera.

Parecchi sono i volti che appaiono nel film Don’t look back, pochi saranno quelli di coloro che successivamente saranno ascritti nella storia del rock. Si possono riconoscere, Joan Baez, Donovan, Alan Price, il manager dell’epoca di Bob Dylan Albert Grossman e il suo road manager nonché amico Bob Neuwirth.

La Swinging London

Una testimonianza filmata dell’invasione americana nella terra dei Beatles e in quei luoghi stavano per generare, o avevano già generato, i Rolling Stones, David Bowie, i Pink Floyd, i Led Zeppelin e via discorrendo. E non solo, poiché in quel periodo l’Inghilterra aveva in essere un vero e nuovo fermento culturale che stava coinvolgendo tutte le arti espressive.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .