Soundbreaking I colori del suono

A Music Icons

Due esperienze che hanno cambiato per sempre la storia della musicaSoundbreaking : quella dei Beatles dopo il 1966, che con il loro “addio ai concerti” si chiuderanno in sala d’incisione con George Martin e rivoluzioneranno il suono con i capolavoriRevolver ”, “ Rubber Soul ” e “ Sgt. Pepper ”; e quella dei Beach Boys di “ Pet Sounds ”. È la stagione di straordinaria creatività, raccontata nel secondo episodio della serie Soundbreaking , in onda questa sera alle 21.15 su Rai5.

Gli anni 70…

Questo periodo culminerà a metà degli anni ’70 con i Pink Floyd e “ The Dark Side of the Moon ”, poi il gigantismo e gli sviluppi incontrollati della tecnologia finiranno per ritorcersi contro alcuni artisti, ingabbiando la pura creatività, come nel caso dei Fleetwood Mac di “ Tusk ”.

…e gli 80

Soundbreaking entra anche negli anni ’80, nell’epoca degli “ Home Studio ”, la tecnologia diventa accessibile a tutti, e chiunque può allestire un suo piccolo studio dove sperimentare sonorità nuove. Dai pionieri dell’home recording, gli scozzesi Eurythmics, sino ai Radiohead, Bon Iver, TuneYard. Con il passaggio dall’era analogica a quella digitale, questa tendenza non ha mai smesso di ampliarsi e crescere. L’episodio contiene ricordi, aneddoti e interviste originali con Roger Waters, Beck, George Martin, Paul McCartney, Annie Lennox, Bon Iver e tanti altri.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .