Michelle Obama Divenire ecco l’autobiografia della ex first lady

Becoming uscirà in 24 lingue, in Italia sarà edito da Garzanti

Michelle Obama E’ stata talmente popolare come first lady, che quando ha lasciato la Casa Bianca, un anno fa, sono stati in molti a pronosticare che Michelle Obama potrebbe essere tra i prossimi candidati democratici  per la presidenza degli USA. Come l’avventura di Hillay Clinton dimostra, l’avanzata delle mogli non porta molto bene, ad ogni modo la saggia Michelle Obama per il momento si appresta a intraprendere una nuova carriera, quella della scrittrice di memorie. E’ stato infatti annunciato in questi giorni l’uscita  ben in 24 lingue di ” Becoming ” (Divenire), l’autobiografia di una first lady che Penguin Random House immetterà sul mercato globale il prossimo 13 novembre. Un affare che all’editore che ha acquisito i diritti di pubblicazione mondiale di entrambi i coniugi Obama si dice sia costato 65 milioni di dollari.

Michelle Obama ha descritto la sua autobiografia come una “esperienza profondamente personale“, aggiungendo  l’auspicio che la sua storia sia incoraggiamento per i lettori a diventare ciò che vogliono essere.

Il diario descrive la vita della ex first lady a partire dall’infanzia nel South Side di Chicago per approdare ai suoi anni come dirigente, impegnata a mantenersi in equilibrio tra le esigenze della maternità e del lavoro, così come il suo tempo trascorso alla Casa Bianca.

Scrivere Becoming mi ha dato lo spazio per riflettere onestamente sulla traiettoria inaspettata della mia vita – ha aggiunto Michelle Obama -. In questo libro, parlo delle mie radici e di come una bambina del South Side di Chicago abbia trovato la sua voce e abbia sviluppato la forza per usarla per dare forza agli altri“.

In Italia, il libro sarà distribuito da Garazanti

Al momento della pubblicazione, Michelle Obama affronterà un tour internazionale di presentazione con dettagli che saranno annunciati in un secondo momento.

Il libro di Michelle Obama segue le orme di altre ex first lady che, a mandato terminato, hanno rilasciato un’autobiografia: dal popolarissimo diario della Casa Bianca di Lady Bird Johnson, tutte le prime donne, ad eccezione di Pat Nixon, hanno scritto un libro di memorie. C’è da dire che questo non sarà il primo libro di Michelle. Nel 2012, ha rilasciato American Grown, dedicato al suo orto alla Casa Bianca e alle sulle iniziative nutrizionali come first lady.

L’editore Garzanti riferisce: “Grazie a una vita ricca di traguardi perseguiti e conseguiti con determinazione, Michelle Obama è considerata una delle donne più forti e iconiche dei nostri giorni. Da First Lady degli Stati Uniti d’America – la prima afroamericana a ricoprire questo ruolo – ha contribuito a creare la Casa Bianca più accogliente e inclusiva della storia, diventando una energica sostenitrice della causa delle donne e delle ragazze negli Stati Uniti e nel resto del mondo, modificando radicalmente il modo in cui le famiglie possono vivere una vita più sana e attiva, e restando al fianco del marito mentre guidava l’America attraverso alcuni dei suoi momenti più difficili. Al tempo stesso è riuscita a insegnarci due passi di danza, ha fatto sfracelli in una  trasmissione televisiva di karaoke e, pur esposta all’attenzione implacabile dei media, ha tirato su due ragazze con i piedi per terra“. Il suo memoir viene annunciato, infine  come “un’opera di profonda riflessione e di grande forza narrativa“, non ci resta che scoprirlo.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .