Freda La segretaria dei Beatles

Il suo racconto a Ghiaccio Bollente

Freda La nascita del mito dei Beatles attraverso immagini di repertorio e una lunga intervista a Freda Kelly , storica segretaria del gruppo. Il documentario di Ryan WhiteFreda La segretaria dei Beatles ”, che Rai Cultura propone questa sera alle 22.45 su Rai5, ripercorre gli inizi della carriera dei Beatles osservati dalla prospettiva dell’allora adolescente Freda , ingaggiata da Brian Epstein come segretaria personale con il compito di gestire anche il fan club del gruppo.

Dal 1962 la diciassettenne Freda ha condiviso per 11 anni con Paul, John, George e Ringo tutti gli eventi che ne hanno determinato l’ascesa, ed oggi è una delle poche testimoni del periodo in cui i quattro erano insieme in armonia. In questo documentario Freda , dopo aver rifiutato diverse offerte per scrivere un libro e aver regalato ai fan tutti i cimeli e i memorabilia accumulati nel tempo, decide di parlare per la prima volta e raccontare la sua storia prima di perderne la memoria.

Un ricordo da lasciare al nipotino

L’idea del documentario prende corpo quando Freda , per lasciare al nipotino un ricordo di cui essere orgoglioso, contatta il regista Ryan White che, preso atto della portata della storia, raccoglie tramite crowfunding i fondi necessari per tre settimane di riprese a Liverpool. Quando il film è stato presentato in anteprima all’inizio del 2013 al South by Southwest (SXSW) film festival di Austin, Freda Kelly ha ricevuto cinque minuti di standing ovation mentre i titoli di coda scorrevano. Il titolo originale ‘Good Ol ‘Freda‘ si ispira a un disco di Natale del 1963 che i Beatles registrarono per il loro fan club. Sul disco, Harrison ringrazia “ Freda Kelly a Liverpool ” e gli altri tre Beatles gridano: “ Good Ol’ Freda ! . Questa registrazione è nei titoli di testa del film.

Una vittoria al Cinema Eye Honors Awards, 2014: The Unforgettables (Freda Kelly); una vittoria al Cleveland International Film Festival, 2013: miglior film (Ryan White).


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .