Vicky Krieps

Recitare è stato il mio sogno pazzo

Vicky Krieps

Vicky Krieps ha 34 anni è nata in Lussemburgo, ha recitato in alcune produzioni tedesche, eppure grazie al regista Paul Thomas Anderson, ( Magnolia, Il Petroliere, The Master) che l’ha scoperta vagabondando su iTunes guardando il film The Chambermaid Lynn,  si è ritrovata nel ruolo di protagonista al fianco del grandissimo  Daniel Day-Lewis  nel Il Filo Nascosto ( Candidato a 6 Premi Oscar fra cui migliore film, miglior regista e attore protagonista), in cui si racconta la storia del fascinoso sarto di alta moda Reynolds Woodcock, riuscendo persino a non scomparire di fronte all’ingombrante presenza dell’attore inglese che, come al solito lascia a bocca aperta, per la sua interpretazione.

Nel Il filo nascosto ( al cinema dal 22 Febbraio), ambientato negli anni 50,  Vicky  Krieps interpreta Alma, una cameriera di campagna che ben presto diventa la musa e la modella preferita di Woodcock.

 È vero che non ha avuto contatti con Daniel Day-Lewis prima di girare?

Vicky  Krieps «Ci siamo incontrati per la prima volta qui a Londra al Covent Garden Hotel, quando abbiamo avuto la sceneggiatura. Ed è stato l’unico incontro, perché poi mi è stato detto che Daniel preferiva non provare le scene e così l’ho incontrato direttamente sul set

Non deve essere stato semplice per lei?

Vicky  Krieps «Cercavo di essere come una tela vuota. Speravo di avere un approccio aperto, libero, senza essere condizionata, intimidita sia da lui che da Paul Thomas Anderson,  e non andare nel panico e invece, il primo giorno ero così nervosa, intimidita. Mi dicevo: stai lavorando con Daniel Day-Lewis! Ti rendi conto? Lui è un attore metodico, onesto, puro. Devo dimenticare chi è – e solo così sono riuscita ad andare avanti

Com’è stato lavorare con lui?

Vicky  Krieps «É  stato un privilegio, ed è stato molto affascinate. Potrei stare a guardarlo per ore. Come si muove, come usa le parole, il corpo. La sua intensità è estremamente contagiosa, ti spinge ad essere consapevole di quello che stai facendo. E poi sarei stata ore ad ascoltarlo

In fondo la sua storia assomiglia un po’ a quella della protagonista del film

Vicky  Krieps «In effetti, si. Ho visto la relazione tra Alma e Reynolds non come un combattimento ma come una danza.  Il gioco all’inizio è tutto nelle mani di Reynolds, ma poi sarà Alma a riuscire nell’arduo compito di riequilibrare le parti anche con qualche rischio.»

Quando ha saputo che recitare era quello che voleva fare nella vita?

Vicky  Krieps «Penso di essere onesta se dico che è sempre stato lì, nei miei sogni, nei miei pensieri, ma visto che sono cresciuta in Lussemburgo, non avrei mai osato pensare che ci sarei riuscita, perché era un sogno troppo pazzo e lontano. Sa, non è come nascere a  Parigi e sognare di diventare un attore, il Lussemburgo è piccolo e questo era un sogno davvero grande. »


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .