Petrolio Around Midnight Adesso è troppo

L’aria e l’acqua Più che necessità ora sempre più un problema

Petrolio Adesso è troppo, abbiamo oltrepassato tutti i limiti. E non solo quelli della legge, è il titolo della puntata di Petrolio , in onda questa sera alle 23.20 su Rai1. Dopo il nuovo capitolo dello scandalo Dieselgate,  si rilancia il grido di allarme condiviso da tutte le associazioni ambientaliste del mondo e dalla stessa Unione Europea. Stiamo avvelenando la nostra aria e, con la dispersione della plastica, la nostra acqua. Un’inquietante fotografia della situazione di oggi alla quale però Petrolio risponde con delle possibili soluzioni: le aziende, i brevetti e le idee che possono farci cambiare marcia.

L’ultimo rapporto di Legambiente certifica il superamento del limite delle concentrazioni di polveri sottili in 39 città italiane. L’Europa minaccia pesanti sanzioni al nostro Paese per non rispettare i termini. Ma non siamo solo noi ad essere finiti al centro dell’attenzione: con il test degli effetti dei gas di scarico su scimmie ed esseri umani, l’intero assetto industriale tedesco è di nuovo coinvolto in un pesante scandalo. Volkswagen, Bmw e Daimler, aziende che con il diesel hanno conquistato il mercato internazionale, hanno ancora il dubbio che le automobili inquinino?

Perché il primo ministro inglese Theresa May ha dichiarato la necessità che la Gran Bretagna sia “plastic free”?

Petrolio passa poi dall’aria all’acqua: si calcola che nel mondo ogni anno 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici vengano sversati in mare. Se continuiamo di questo passo, nel 2050 nelle acque ci sarà più plastica che pesci. Non solo, perché la plastica, indispensabile nella nostra vita quotidiana, una volta dispersa, entra nella nostra catena alimentare. Catia Bastioli, amministratrice delegata di Novamont, uno dei colossi della bioplastica, ci aiuterà a fare il punto sugli effetti della recente legge che ha messo al bando i sacchetti di plastica nei supermercati. La produzione eccessiva di plastica però è un problema mondiale.

La decisione di Pechino di bloccare le importazioni di rifiuti plastici che impatto avrà sul nostro riciclo?

Petrolio, sott’acqua, documenta le isole di plastica, formazioni sparse nei nostri oceani, così grandi da diventare estese anche per centinaia di migliaia di chilometri. Direttamente dal mare, in esclusiva anche la testimonianza del velista Giovanni Soldini, impegnato nella traversata Hong Kong-Londra a bordo del suo “Maserati”. Ospiti di Duilio Giammaria anche il giornalista Valerio Berruti, lo pneumologo Sergio Harari, l’ingegnere Francesco Ramella e l’imprenditore Giovanni Maria De Lisi.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .