La storia del West Wyatt Earp e Billy the Kid

Il tempo dei banditi

La storia del West Tra il 1877 e il 1878 la grande epopea del West vede la fine e l’ascesa di alcuni uomini entrati nella leggenda, protagonisti del nuovo episodio di La Storia del West , narrata da Robert Redford, in onda questa sera alle 22.10 su Rai Storia.

Cavallo Pazzo, il grande capo guerriero dei Lakota-Sioux, dopo essersi separato da Toro Seduto, capisce che la resistenza contro i bianchi è ormai vana, e, per salvare il suo popolo dalla fame, accetta di entrare in una riserva. Dopo qualche mese, sarà ucciso a tradimento, in circostanze mai completamente chiarite. Parallelamente, inizia la breve avventura di un altro personaggio: Billy The Kid.

Ladro di bestiame

Le gesta di questo giovane orfano, narrate a La Storia del West , divenuto prima ladro di bestiame, poi mandriano e pistolero, si intrecciano con l’emergere della grande industria americana del bestiame, che, sfruttando i collegamenti ferroviari tra l’ovest e l’est del Paese, ha alimentato la crescita, economica e demografica, degli Stati Uniti nell’ultima parte del diciannovesimo secolo. Un’altra importante figura che inizia a muovere i suoi passi in questo periodo è Wyatt Earp, lo sceriffo di Dodge City, in Kansas.

Insieme, Billy the Kid e Wyatt Earp incarnano le due anime del West: da una parte c’è un mondo tumultuoso e senza legge con una lotta quotidiana di tutti contro tutti, dall’altra la battaglia per riportare ordine nel caos. Sul finale dell’episodio de La Storia del West , obiettivo su un aspetto poco noto dell’epopea del West, quello della presenza femminile, e di una categoria in particolare, le prostitute.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .