Harry Potter La mostra da 4 milioni di visitatori arriva a Milano

La celebrazione della serie per ragazzi di maggior successo

Harry Potter La Fabbrica del Vapore sarà nei prossimi mesi il luogo d’elezione degli over 14… Ma forse no, i pre adolescenti che a fine anni ’90 finirono folgorati sulla via per Hogwarts oggi sono adulti, e probabilmente si metteranno in fila anche loro.  “ Harry Potter The Exhibition ”, a Milano non andrà in scena che in estate (12 maggio- 9 settembre), ma se è vero che ogni mondo è paese anche da noi ci sarà coda, insomma, sarà un successo. In 18 tappe in mezzo mondo, tra America, Europa, Asia la mostra su Harry Potter ha ricevuto più di quattro milioni di visitatori. Chi volesse anticiparsi, dal 10 febbraio partiranno le prevendite su Ticketone (fino al 9 febbraio biglietti su r101.it)

E’ noto anche i meno attenti che la serie di ” Harry Potter ” sia diventata da molto tempo un’inesauribile fonte di ricchezza. Grazie al fascino del soprannaturale, i libri di J.K. Rowling, e i film connessi, hanno catturato l’immaginazione dei ragazzi come un tempo facevano solo i romanzi di Dickens, con la differenza di trasformare la fantasia in oro. La vera alchimia di Harry Potter è questa, e alla Warner Bros (detentrice dei diritti cinematografici e promotrice della mostra attraverso la Consumer products) lo sanno bene. in breve, ” Harry Potter The Exhibition “, offre la possibilità di toccare con mano quell’universo di oggetti, magie, atmosfere che abbiamo immaginato nei libri e visto sugli schermi cinematografici.

Harry Potter Cosa vedremo?

In 1.600 metri quadri sarà allestito il materiale ispirato ai set dei film di Harry Potter , gli oggetti di scena e le creature fantastiche dei film.

Ad accogliere i visitatori sarà un padrone di casa che suddivide i gruppi a seconda della loro casa di Hogwarts preferita, per condurli poi all’interno della mostra dove inizia il viaggio verso le scene dei film di Harry Potter , ambienti a tema come la sala comune e il dormitorio di Grifondoro; aule come quelle di Pozioni ed Erbologia; la Foresta Proibita – che traboccano di oggetti di scena autentici, costumi e creature usati durante le riprese. Ad accompagnare le messe in scena, sono presenti molti elementi interattivi. I visitatori possono entrare nell’area del Quidditch e lanciare una Pluffa, sradicare la propria mandragola nella rappresentazione dell’aula di Erbologia e anche visitare una ricostruzione della capanna di Hagrid e sedersi sulla sua poltrona gigante. Possono anche indossare il Cappello Parlante.

Oltre 200 gli oggetti dei film in mostra. Gli occhiali di Harry; il suo manico di scopa Nimbus 2000; la Pietra Filosofale; pagine incorniciate di The Daily Prophet; un modello della locomotiva Hogwarts Express; una bottiglia di succo di zucca; la Coppa Tremaghi; il boccino d’oro; e molte bacchette (di Harry, di Silente, di Voldemort). Non mancano i costumi (splendidi nei film) e poi rimandi ai personaggi della serie, Harry certo, ma anche i suoi amici inseparabili Ron e Hermione e i personaggi minori come Malfoy, i Dissennatori, il professor Lockhart e la professoressa Umbridge.

D’Alessandro e Galli, Sold Out e Encore Productions presentano la mostra a Milano come partner di GES Events, l’azienda che in partnership con Warner BrosConsumer Products, ha creato l’evento. ( www.harrypotterexhibition.it )


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .