Mary Shelley e il Grand Tour

Travelogue Destinazione Italia

Mary Shelley Le tracce del viaggio in Italia di quattro illustri viaggiatori d’epoca: Mary Shelley, il Marchese De Sade, Herman Melville e J.W Goethe. Le segue lo scrittore britannico Tobias Jones nella serie  Travelogue Destinazione Italia in onda questa sera su Rai Storia. Tobias Jones -attraverso i diari di viaggio, le raccolte (i “ Travelogue ”, in inglese), le lettere, gli scritti e le loro pubblicazioni di viaggio e non solo  – ripercorre una delle tappe del Grand Tour di ognuno dei quattro viaggiatori. Il Grand Tour, il viaggio di istruzione e formazione fondato da Elisabetta I d’Inghilterra – ma che le sue radici sin nei pellegrinaggi medievali – fu di gran voga tra gli europei soprattutto tra 1700 e 1800: un viaggio che portava la giovane aristocrazia europea in giro per l’Europa continentale e che aveva come meta finale, sempre, l’Italia.

Protagonista del primo episodio è Mary Shelley : per lei il Nord Italia fu la porta d’accesso al nostro Paese ma anche la via di ripartenza verso la sua patria, l’Inghilterra, al termine del suo singolare e tragico Grand Tour – nel 1823. Molti conoscono Mary Shelley per aver scritto “ Frankenstein ”, ma pochi conoscono il forte legame che esiste tra l’Italia e la scrittrice che fu testimone del clima politico durante i Moti Risorgimentali.

Si parte da Roma

Partendo dal Cimitero Acattolico di Roma, dove sono sepolti un figlio, il marito e alcuni amici intimi di Mary Shelley , Tobias Jones, attraverso le pagine dei Travelogue e delle opere letterarie della scrittrice inglese, segue le sue tracce a Genova e sulla costa ligure-toscana (Sarzana, San Terenzo, Viareggio): ultime tappe del suo Grand Tour, finito tragicamente con la morte di suo marito Percy B. Shelley per mare proprio mentre cercava di raggiungere con la sua barca il “ Golfo dei Poeti ”. 

Travelogue Destinazione Italia è un programma scritto da Clarissa Montilla, Alessio Guerrini e Dario Marani. Regia di Dario Marani.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .