Francesco Nuti Di nuovo a teatro

Lo spettacolo che rende omaggio all’amatissimo attore e regista toscano andrà in scena sabato 3 febbraio

Francesco Nuti Il Teatro Dante di Campi Bisenzio  ospiterà “ Francesco Nuti andata, caduta e ritorno ”, il viaggio nell’universo dell’artista che il regista Valerio Groppa ha scritto, diretto e fatto debuttare nel 2014. L’attore pratese Nicola Pecci è il protagonista della rappresentazione teatral-musicale tratta dall’autobiografia di Francesco Nuti  “Sono un bravo ragazzo. Andata, caduta e ritorno”, a cura di Giovanni Nuti ed edita da Rizzoli nel 2011. Sono dei fratelli Nuti anche le musiche che accompagneranno Pecci e saranno eseguite dal vivo da una band di cinque elementi, composta da Lele Fontana, Francesco Cherubini, Luca Gelli, Alessandro Luchi, Claudio Giovagnoli.

Il suo percorso di vita

Francesco Nuti viene raccontato nel percorso dalle stelle alla polvere, ed il tema è affrontato con la stessa intensità. Si rincorrono aneddoti e vicende non del tutto conosciuti e musiche tratte dai suoi film come “Giulia”, “Lovelorn Man”, ma anche “Sarà per te” che partecipò al Festival di Sanremo nel 1988.  Nasce così una narrazione adatta ai fan, i fan più accaniti e a chi non conosce l’attore e regista. Ci sono i primi passi mossi tra cabaret e televisione, il sodalizio coi Giancattivi (in trio con Athina Cenci e Alessandro Benvenuti), la fama dei film girati davanti e dietro la macchina da presa ed entrati a pieno titolo nella storia del cinema nostrano da “Madonna che silenzio c’è stasera” a “Tutta colpa del Paradiso” passando per “Willy signori e vengo da lontano”.

Ma per Francesco Nuti a successo, denaro e bella vita degli anni dorati, sono seguiti una profonda crisi, la dipendenza e i momenti più bui fino all’incidente che ha cambiato tutto in un baleno. Dopo il coma nel 2006, ci sono state la riabilitazione e lenta ripresa, anche se mai completa per i gravi danni riportati. A sostenerlo negli anni ci sono stati il fratello Giovanni, molti amici e soprattutto il suo amore più grande o come dice lui “il suo pezzettino di donna”: Ginevra, la figlia nata dalla relazione con Annamaria Malipiero.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .