Shining Il sequel ha trovato un regista

Tratto dal romanzo di Stephen King, Doctor Sleep, è il seguito di Shining

Shining

Shining è considerato da tutti uno dei capolavori horror sia delle letteratura, firmato Stephen King, sia del cinema, firmato Stanley Kubrick, con buona pace di King che lo odia e preferisce la versione televisiva. E’ un cult imprescindibile per tutti i cultori del buon cinema di genere, ma anche d’autore. Ebbene, ci sarà un seguito.

Non siate allarmati o terrorizzati

E’ una manovra commerciale, ovvio, ma non così campata per aria. Il materiale di partenza rimane scritto da King ed è il romanzo Doctor Sleep, autentico seguito di Shining. Uscito nel 2013 è stato un ottimo caso letterario di successo e di incassi. La storia è incentrata su Danny, ora adulto e alle prese con un problema serio di alcolismo e con quello che ha vissuto nell’Overlook Hotel da bambino. Si trova nella condizione di poter usare il suo potere, scoperto nel primo libro, per aiutare una ragazza.

Il progetto è già in fase avanzata tanto che Warner Bros ha fatto sapere di aver già scelto il regista

Si tratta di Mike Flanagan, recentemente visto all’opera proprio su un testo di King, ovvero Gerald’s Game, prodotto e distribuito da Netflix. Flanagan è sembrato molto a suo agio con le tematiche e le stilistiche ‘kingiane’, quindi la scelta sembra perfetta. Ovvio, c’è il “fantasma” di Kubrick a vegliare stavolta ma sembrano proprio due storie separate e un sequel solo per modo di dire. Flanagan è un esperto di genere e in passato ha diretto anche Oculus e Ouja: le origini del male.

E’ iniziato un nuovo periodo d’oro per King, che oltre a questo seguito e a Gerlad’s Game, può vantare anche il remake di IT, che è stato un successo da oltre 800 milioni di dollari al cinema e la cui seconda parte uscirà nel 2019. Non sembra proprio andargli male mai nulla…


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .