Un anno alla Triennale di Milano

Presentato il programma delle mostre e delle attività targate 2018

Triennale di MilanoContemporaneità, dimensione multidisciplinare, grandi maestri internazionali e giovani di belle speranze, collaborazioni importanti. Si può sintetizzare così il programma 2018 della Triennale di Milano, presentato ieri assieme ai progetti del Triennale Design Museum, del Triennale Teatro dell’Arte e del Museo di Fotografia Contemporanea, MilanoCinisello Balsamo.

Diamo allora uno sguardo agli highlight dei vari settori, riservandoci, come sempre, di approfondire a tempo debito i singoli eventi.

Architettura e Territorio (direttore Alberto Ferlenga)

Momento centrale di questo 2018 è senza dubbio la VI edizione del Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana. Il premio, con cadenza triennale, promuove i progetti e le opere più interessanti in ambito architettonico. La novità di questo 2018 è la sezione dedicata alle giovani promesse dell’architettura e dell’ingegneria: il Premio T Young Claudio De Albertis promosso dal Comitato Premio Claudio De Albertis. 999 le mostre d’architettura in cartellone. Tra queste, una sull’abitare contemporaneo, inaugurata l’11 gennaio; “ Ricostruzioni “, che sono le pratiche ricostruttive che seguono eventi catastrofici e bellici, ed ovviamente l’esposizione dedicata ai finalisti e ai vincitori del Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana.

Arti Visive (direttore Edoardo Bonaspetti)

Il programma della Trinnale riservato alle arti visive dà spazio ad alcuni interessanti artisti del panorama internazionale, come Walter Swennen e Rita Ackermann, ma anche all’italiano Diego Marcon. Per loro è la prima esposizione istituzionale in Italia. In cartellone anche due mostre dedicate all’esperienza e alle collezioni di galleristi, come Massimo De Carlo e Franco Toselli. Con la Fondazione Furla prenderà via il progetto Furla Series #02, la prima esposizione personale di un artista di fama internazionale con un progetto appositamente concepito per gli spazi della Triennale.

Moda (curatore Eleonora Fiorani)

Momento clou per il settore Moda è indubbiamente la grande retrospettiva su Rick Owens, uno dei fashion designer più rivoluzionari e controversi della contemporaneità, che prosegue fino al 25 marzo. Ne riparleremo.

Triennale di MilanoTriennale Design Museum (direttore Silvana Annicchiarico)

Torna ad aprile, per la sua undicesima edizione, uno degli appuntamenti di maggior successo della Triennale , l’esposizione dedicata alla storia del design italiano. Ma non è tutto: a maggio apre la prima retrospettiva completa sul lavoro di Osvaldo Borsani, mentre a ottobre è in programma una grande monografica su Achille Castiglioni, in occasione del centenario dalla nascita. Tra gli eventi promossi dal Triennale Design Museum l’Italian Design Day, che si terrà il 1° marzo in cento città.

Museo di Fotografia Contemporanea

In primavera alla Triennale il MFC propone una inedita mostra sull’opera fotografica di Luigi Ghirri nell’ambito dell’architettura. Interessante anche la collettiva di artisti internazionali che indagano gli effetti dell’accumulo di immagini di Google Street View.

Triennale Teatro dell’ Arte (curatore Umberto Angelini)

Il programma 2018 “rafforza la propria dimensione internazionale e il dialogo con gli altri linguaggi espressivi – spiegano dalla Triennale-. Tra grandi artisti acclamati in tutto il mondo e giovani talenti, l’indagine sui temi del dibattito contemporaneo viene declinata mescolando il formato della stagione teatrale e quello festivaliero“.

In Giardino

Un’altra novità da segnalare riguarda il Giardino della Triennale , con un progetto affidato all’associazione Orticola di Lombardia e all’architetto paesaggista Filippo Pizzoni. Si tratta di un intervento che, tra nuove piantumazioni e una ridefinizione dello spazio, valorizza le opere e le installazioni presenti in giardino, promuovendo al contempo una gestione sostenibile delle risorse.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .