Parigi 2018 Le mostre imperdibili

Una lunga sfilata di mostre nel cartellone culturale parigino targato 2018

Parigi 2018 Come sempre, l’offerta per Parigi 2018 è ampia, intrigante e in alcuni casi promette interessanti scoperte. Ecco allora una selezione delle mostre imperdibili per chi nei prossimi mesi si trovasse a passare dalla capitale francese. A febbraio due le inaugurazioni di peso. Al Petit Palais (6 febbraio 13 maggio) va in scena ” Artisti olandesi a Parigi 1789-1914: Van Gogh, Van Dongen, Mondrian “. Inaugura invece l’8 febbraio al Musée Marmottan Monet, la mostra ” Corot e la figura ” che, fino all’8 luglio propone un’incursione nell’opera di questo precursore dell’impressionismo.

Un salto indietro nel tempo per ” Il giovane Tintoretto ” al Musée du Luxembourg dal 7 marzo fino al 1 luglio. La storia e l’opera di Mary Cassatt, nella mostra ” An American in Paris “,  al Jacquemart-André museum dal 9 marzo al 23 luglio, mostra dedicata alla celebra artista americana che fu allieva di Dègas.

In occasione degli 80 di Guernica, al Musée Picasso dal 27 marzo al 29 luglio, è in programma una mostra che approfondisce  la storia del celebre dipinto approfondendo anche la visione politica di Pablo Picasso.

Un caposaldo dell’arte francese, Eugène Delacroix (1798-1863) sarà protagonista per Parigi 2018 al Musée du Louvre dal 28 marzo al 23 luglio. ” Chagall, Lissitzky, Malevich: l’avanguardia russa in Vitebsk (1918-1922) ” è l’evento espositivo in programma al Centre Pompidou dal 28 marzo al 16 luglio. Anche in questo caso una sfilata di ” giganti ” sui quali c’è ben poco da aggiungere.

E per gli appassionati di paleontologia imperdibile la mostra Néandertal, in programma al Musée de l’Homme dal 28 marzo fino al 7 gennaio 2019.

Un tema decisamente originale per la mostra ” Artisti e Robot, da Tinguely a Murakami ” al Grand Palais dal 5 aprile al 9 luglio.

Monet come precursore dell’astrattismo, la teoria è nota e consolidata, al Musée de l’Orangerie dal 13 aprile al 20 agosto, si traccia un parallelo tra le ninfee di Monet e l’astrattismo della scuola di New York.

Anche Parigi 2018 celebrerà i cento anni della morte di Klimt, con un ” Viaggio nel cuore della Secessione Viennese ” all’Atelier des Lumières a partire dal 13 aprile. Altro centenario, quello di Egon Schiele (1890-1918), sarà ricordato con una mostra alla Fondazione Louis Vuitton dal 3 ottobre.

Il fascino misterioso degli Ittiti e del loro impero, nella mostra centrale della primavera 2018 al Louvre.

E arriviamo all’autunno

Le aperture s’inseguono numerose.  Franz West al Centre Pompidou (12 settembre – 10 dicembre); Alberto Giacometti al Musée Maillol (14 settembre – 20 gennaio 2019); i periodi blu e rosa di Picasso al Musée d’Orsay (18 settembre – 6 gennaio 2019); la Venezia di Tiepolo e Vivaldi al Grand Palais (24 settembre – 21 gennaio 2019); Alfonse Mucha al Musée du Luxembourg (settembre – gennaio); Jean-Michel Basquiat alla Fondazione Louis Vuitton (3 ottobre – 14 gennaio); il Cubismo al Centre Pompidou (17 ottobre 25 febbraio 2019) dal 17 Ottobre 2018 al 25 Febbraio 2019; Joan Miró al Grand Palais (ottobre – gennaio). E non andiamo oltre anche se la  mostra più attesa è quella su Leonardo al Louvre, prevista per la primavera del 2019, anno che celebra i 500 anni della morte del genio italiano.