Passaggio a Nord Ovest

Dalle foreste vergini del Gabon ai serpenti velenosi dell’Iran

Passaggio a Nord OvestPassaggio a nord ovest  , il programma ideato e condotto da Alberto Angela, partirà anche sabato 13 gennaio alle 15.00 su Rai1 per una lunga esplorazione in continenti lontani e in remote epoche della storia, alla ricerca di fenomeni naturali spettacolari. Insieme ad Alberto Angela si conoscerà un’opera d’arte poco nota, conservata a pochi chilometri da Roma, nel Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, all’interno di Palazzo Colonna Barberini: si tratta del Mosaico del Nilo. Risale alla fine del II secolo a.C. e costituisce una vera e propria cartina geografica dell’Egitto dell’epoca.

Il Gabon

Poi Passaggio a nord ovest  farà un viaggio in Africa, nel Gabon, uno dei pochi paesi con un tasso di deforestazione vicino allo zero. Le foreste sono per alcuni un inferno verde, per altri un paradiso inesplorato. Questa terra, ancora incontaminata, si perde nell’Oceano Atlantico, che ospita anche le piattaforme petrolifere, un’altra ricchezza di questo affascinante paese.

Tradizioni coreane

Partendo dalle tradizioni coreane, invece, si andrà alla ricerca delle origini della cultura del bagno pubblico, passando per diverse fasi storiche e diversi paesi, tra le terme romane, gli hammam turchi e le saune coreane, per arrivare ai bagni pubblici dei giorni nostri in Corea, diventati dei veri centri di aggregazione con tutti i comfort, per tutta la famiglia.

L’Iran dei serpenti

Gholam Reza Arjanaki, un cacciatore di serpenti iraniano, condurrà i telespettatori alla scoperta del suo particolare rapporto con i serpenti più velenosi e temuti al mondo. I suoi due figli seguono le orme del padre che li addestra a vincere ogni paura e ad essere pronti ad affrontare una professione in cui la vita è spesso in pericolo. Tutto questo a Passaggio a nord ovest .